Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Parità, Ada Natali è ancora lontana

9 Ottobre 2021

Quando si nomina Ada Natali, ormai, tutti si alzano in piedi. E ricordano la maestra diventata sindaca, e poi onorevole, capace di combattere al fianco degli ultimi, o meglio di chi lottava rivendicando la dignità del lavoro. Una donna partita da un piccolo comune, Massa Fermana, spinta dai suoi ideali, quel mix perfetto di sinistra e cattolicesimo, che nel dopoguerra ha reso grande l’Italia.

Ma Ada Natali cosa penserebbe del presente? Di certo noterebbe due grandi lacune, per quel che riguarda il comune capoluogo. Che va preso come esempio, perché si è guida del sistema nel bene, ma lo si è anche quando ci sono cose da migliorare.

Fermo ha avuto una sola sindaca donna, scomparsa prematuramente. Non è forse il caso di ricordare in qualche maniera Nella Brambatti? Non è forse il caso che una sala del comune, uno dei tanti luoghi di cultura, che era il vero mantra della vita della prima sindaca del capoluogo, gli sia dedicata? Forse sarebbe già avvenuto, se non fosse che a Fermo, ancora, non c’è una commissione per le pari opportunità.

E quindi, chi solleva questioni di genere, o meglio chi stimola il dibattito sulla parità dei diritti? Che significa pari salari, significa posti di lavoro, significa rappresentanza politica, significa servizi da garantire.

Ecco, Ada Natali ha riempito per qualche giorno le pagine dei giornali, ha permesso ai vertici di politica e organizzazioni sindacali di ritrovarsi. Diamo un seguito, però. Non facciamo sempre che è bello quello che è lontano da noi. Le scelte vanno prese prima a casa propria, perché altrimenti non si è credibili.

Diamo alla prima sindaca di Fermo il giusto ricordo, diamo attenzione alla realtà. Che si chiama, ad esempio, mammografia. Possibile che se una chiama il Cup il primo appuntamento è al 2023, se paga ce l’ha tra due settimane? Anche su questo sarebbe bello che le donne di Fermo avessero una voce unica e autorevole. Non si può sempre aspettare l’uomo sensibile, che è merce rara. E lo dice la storia.

*Raffaele Vitali, direttore www.laprovinciadifermo.com

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram