Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Nuovo sito: cambiare per crescere

17 Novembre 2019

Come declinare la parola cambiamento? Il primo metodo potrebbe essere utilizzare un parametro quantitativo: grande o piccolo. Il secondo invece qualitativo: in meglio o in peggio. Il terzo di visione: per crescere o per resistere.

Quando abbiamo deciso di cambiare l’impostazione del nostro quotidiano online, ci siamo posti queste domande. E abbiamo analizzato ogni risposta. Mentre ragionavamo mi è tornata in mente una delle frasi di Sergio Marchionne, l’ex ad della Fiat: "La prima garanzia che dobbiamo conquistarci per poter scegliere è la libertà; essere liberi significa avere la forza di non farsi condizionare, essere liberi vuol dire anche trovare il coraggio di abbandonare i modelli del passato e le vecchie abitudini e dipendenze. Le strade comode e rassicuranti non portano da nessuna parte e di sicuro non aiutano a crescere; fanno solo perdere il senso del viaggio”. Noi vogliamo viaggiare, usando le parole, usando i contenuti, usando l’informazione. Che non è comunicazione, lo ribadiamo con forza.

Il nome resta lo stesso, è la nostra identità, quella che gli chef stellati innovano senza mai perderla. La nostra piccola rivoluzione è riassunta piuttosto in quel ‘glocal news’ scritto sotto la testata. Glocal è una parola ambiziosa, significa portare temi nazionali nel locale o far sì che le notizie del paesino riescano a trovare un respiro più ampio.

Glocal è quello che stanno cercando di diventare le Marche. Glocal è quello che deve tornare a essere il distretto fermano, per decenni motore di tutta la regione. Glocal è un modo per dirvi che cercheremo di fare informazione, dare notizie, cercare di andare oltre il tamponamento tra due auto e il desiderio incontestabile di conoscere i protagonisti, provando a darvi più economia, più politica, più sociale, più approfondimento sui fatti del territorio. Per riflettere e far riflettere, per creare dibattito.  

“Non abbiamo mai avuto più informazioni di adesso, ma continuiamo a non sapere che cosa succede” ripete spesso Papa Francesco. Vale per il piano nazionale, vale per il locale. Cambiando LaProvinciadiFermo.com cambiamo anche il modo del vostro leggere, con una sezione top news che cambierà meno spesso e il blocco centrale del sito che invece darà spazio a tutto quello che succede e che riterremo essere una notizia. Vi piace, non vi piace, fatecelo sapere: Facebook, Instagram, Twitter o la classica mail (redazione@laprovinciadifermo.com) sono le strade per raggiungerci. Tutto è migliorabile. Buona lettura.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram