Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Non di solo cibo vive il territorio

18 Gennaio 2021

Attenzione e rispetto per il mondo della ristorazione. Ci mancherebbe altro. Così come per estetiste e parrucchieri. Ma anche in questa situazione di grande emergenza, le Marche si dimostrano silenti e poco propense a lavorare per quel che davvero le caratterizza.

Se il food è un tassello fondamentale dal punto di vista della filiera economico – turistica, il mondo del lavoro è però collegato a un altro settore: la manifattura. Che significa tante cose: moda, mobile, in crisi se non nel settore economico, meccanica.

La mobilitazione mediatica che ogni giorno riempie giornali e televisioni, dettata dalla crescente tensione politica governativa, sta dimenticando quello che dà davvero da mangiare ai marchigiani e in particolare a chi vive tra Fermo e Macerata. Ovvero, la moda e le scarpe.

Ristoranti chiusi e negozi di vestiti aperti, verrebbe da dire per liquidare la questione e motivare la lotta contro Dpcm che si ritengono ingiusti. Peccato che i negozi sono aperti, ma praticamente vuoti. E, che ci crediate o no, se i negozi non vendono la merce, poi di solito non ne ordinano di nuova. O al massimo telefonano ai produttori per avere qualche pezzo da vetrina e lì si fermano.

L’assenza di acquisti blocca la liquidità, quella fondamentale per l’operatività di una impesa, che produca o che venda. E allora? Nessuno ha pensato a vere azioni di supporto della filiera partendo dal basso.

E dire che Diego Della Valle lo aveva detto fin dai primi mesi: sosteniamo i negozianti, sosteniamo i piccoli, solo così salveremo i medi e poi i grandi, che tra l’altro hanno spalle grandi. Oggi, dopo un anno di pandemia, con la speranza che ‘la prossima stagione sarà quella del rilancio’, i calzaturieri ne perderanno almeno altre due.

Le manovie sono ferme, come i piedi delle persone bloccate in casa. E se un operaio, ma ormai vale anche per molti titolari, già falcidiato dalla tassazione, vive solo con la cassa integrazione, il ristorante può anche riaprire, ma sempre a casa mangerà. Che poi lo sanno tutti, ma andrebbe ricordato un po’ di più.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram