Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

'Idea' Albanesi per Monterubbiano: "Quando qualcosa non funziona, bisogna impegnarsi"

22 Agosto 2020

MONTERUBBIANO – Non scende in campo per partecipare, ma per vincere. E lo ribadisce presentando la sua squadra, un mix di esperienza e gioventù, dove lei, Annamaria Albanesi, e Mauro Monaldi rappresentano quell’alternativa necessaria a Monterubbiano, nata nei primi mesi dell’amministrazione Mircoli.

Ha le idee chiare: ricreare una comunità, che significa far vivere il paese a tutti e non solo ad alcuni. E se non fosse ancora palese il pensiero: “Penso a una cultura che parla a tutti e non solo a pochi. Per raggiungerla, ho scelto persone con le quali parlo di Monterubbiano da anni, che conosco da sempre, difetti inclusi” spiega la candidata sindaca, attesa dalla sfida con Meri Marziali.

Punto fermo per la Annibali è Mauro Monaldi, commercialista ed esperto di finanza, ex assessore al bilancio della Mircoli, quando la Annibali era vicesindaca. Entrambi sfiduciati dalla sindaca che ha lasciato con un paio di mesi d’anticipo il suo posto alla guida, costringendo così la prefettura a nominare il commissario Martino.

Con loro Fabrizio Giusti, Ispettore capo della Polizia Locale nella città di Fermo, Luca Mircoli, geometra, ed Enzo Carelli, imprenditore agricolo. “Poi tre donne coraggiose e sensibili per vari aspetti perché tutte si occupano di sociale, Nadia Pieroni, Meri Mircoli e la giovanissima Veronica Conti”. Infine i giovani: Giacomo Ciarrocchi, esperto di marketing, Emiliano Tiberi, commerciante, e Michele Marcozzi, architetto.

“Non siamo gente di passaggio che si ricorda del paese alle elezioni e poi sparisce. Siamo la Monterubbiano di sempre, di tutti i giorni ma con uno sguardo volto in avanti riprende la candidata di ‘Idea Monterubbiano’. L’obiettivo che si dà è di rivitalizzare il paese: “Idea significa averne tante e diverse, sono convinta che la migliore sarà quella che verrà dall'apporto di tutti”. La 36enne dipendente del commune di Grottazzolina ha anche un passato da insegnante di lettere e da studentessa ‘ribelle’ pronta a contrastare l’allora riforma Moratti.

“Mi candido per responsabilità. Quando poi a casa tua giri lo sguardo e vedi che funziona poco o niente e che una cosa semplice è come spostare una montagna, ti chiedi perché e capisci che è arrivato il momento di assumere l'impegno in prima persona con coraggio e determinazione. Ho detto sì solo dopo essermi contornata di persone affidabili e di spessore. Punteremo molto sull'innovazione e sui giovani per avere un comune al passo coi tempi”.

redazione@laprovinciadifermo.com

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram