Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Tod's, nuovi lotti e ora Ciabocco. Perugini: "Risultato atteso, frutto di anni di lavoro: Ubaldi dica se sblocca il palas"

22 Ottobre 2021

MONTEGRANARO – Ma cosa significa l’acquisto di quattro lotti del villaggio del lavoro in zona Pine Chienti? A spiegarlo è Aronne Perugini, ex assessore all’Urbanistica di Montegranaro, che sullo sblocco di quell’area ha lavorato per anni. Intanto risorse: i 140mila metri quadri acquistati dalla Tod’s valgono più o meno 2.4 milioni di euro di opere compensative primarie, sui 3,6 totali previsti per l’area.

“Il che significa rendere funzionali i lotti, con delle priorità, su tutte l’impianto di sollevamento delle acque che riguarda tutta l’area” spiega Perugini che almeno si sarebbe aspettato un grazie dal sindaco Endrio Ubaldi durante il suo annuncio.

Soddisfatto, ma anche beffato: “Dopo aver lavorato incessantemente ed alacremente per risolvere la questione più complessa, quella relativa al Villaggio del lavoro, per oltre 6 anni e mezzo, ecco che i frutti di tale lavoro vengono raccolti dopo pochi giorni dalla sconfitta elettorale. Tra l’altro, c’è anche la pendenza Imu sull’area, considerando circa 20mila euro all’anno per i 14 anni che sono passati, per cui il Comune incasserà circa altri 260mila euro” ricorda Perugini.

Il bello è che tutta la zona diventerà migliore, tra marciapiedi, illuminazione pubblica e strade asfaltate: “Una risorsa per il futuro produttivo di tutto il paese, per la completa riqualificazione dell'intera area e per le casse del Comune di Montegranaro”.

Quello che Perugini ha prodotto nei suoi anni, dal 2014 al 2020, sono scelte amministrative e urbanistiche complesse e concatenate a cominciare dal far rivivere la vecchia previsione volumetrica, di 3 mc ogni mq, rispetto alla previsione del sopraggiunto piano regolatore di 1 mc ogni mq. Ci sono stati poi i punti chiave: “Redigere un nuovo progetto di 3,6 milioni di opere di urbanizzazione necessarie per il completamento dell'area; definire i contenziosi legali; prevedere la possibilità di far procedere i proprietari per singoli comparti a condizione che le singole proprietà fossero funzionali e dotate di tutte le opere per l'insediamento; e tanto altro relativo alle opere compensative”.

Ora, con l’investimento della Tod’s ci saranno, secondo l’ex assessore oggi consigliere di minoranza, “la creazione di decine di posti di lavoro, l'appetibilità per i lotti non acquistati e l'introito diretto da parte del Comune di Montegranaro di centinaia di migliaia di euro per le opere di urbanizzazione secondaria”. Quest’ultimo punto è quantificato, indicativamente in 700mila euro. proprio questa voce è quella che avrebbe portato alla realizzazione del nuovo palasport, oggi scheletro senza futuro. “Cosa vuole fare Ubaldi, investire lì oppure no? (arriveranno anche le risorse dei lotti sulla Mezzina, ndr)” chiede Perugini che si toglie un ultimo sassolino, quello relativo al tempo perso con il commissariamento, che il sindaco ha invece negato.

“Il Sindaco fa finta di non sapere che le aree del Villaggio del lavoro non sono tutte del fallimento e che vi è un privato, proprietario di ben 5 ettari, che ha già investito € 800,000 in opere di urbanizzazione, proprio grazie al meccanismo spiegato in precedenza, e che ha, fin da novembre, ben 13 lotti immediatamente insediabili; ebbene le occasioni perse erano riferite a queste aree, il privato aveva necessità di interloquire con l'Amministrazione proprio per l'insediamento di nuove industrie non riconducibili al settore calzaturiero”.

Privato, ovvero Ciabocco, che il sindaco ha incontrato oggi proprio parlare id questo nuovo sviluppo che riguarderebbe una azienda marchigiana che opera nel campo siderurgico. Si vedrà, quel che è certo è che la porta industriale del Fermano sta davvero tornando a vivere.

“E comunque – conclude Perugini - proprio perché ho seguito la questione e credo di conoscerla molto bene, sono a disposizione dell'amministrazione comunale qualora voglia un mio contributo per il proseguo della vicenda; a me non sono mai interessate le polemiche o le primogeniture ma solo i risultati per il mio paese”.

Raffaele Vitali

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram