Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Riportare il commercio nei piccoli comuni: fondi per arredi, attrezzature e telecamere

10 Febbraio 2020

Due milioni dalla Regione Marche, priorità alle zone colpite dal sisma.

FERMO – Il rilancio del commercio è una delle cose più complesse per la politica. Ne sa qualcosa Fermo dove gli affittasi in centro superano le saracinesche alzate, nonostante tentativi più o meno felici e risorse investite, vedi il progetto Fermo Shopping Experience o gli sgravi offerti da altri comuni, vedi Sant'Elpidio, a chi investe nel centro storico.

Dalla regione Marche arriva un nuovo aiuto. “Un bando che – spiega l’assessora Manuela Bora - privilegia le piccole imprese, la sostenibilità ambientale e la sicurezza nel settore commercio”. Sono due i milioni stanziati. “Vogliamo rivitalizzare e sostenere le attività commerciali nei piccoli centri, in particolare nelle aree del sisma, e stimolare la crescita economica di tutto il territorio marchigiano, rilanciare la specificità delle produzioni di qualità biologiche e i centri commerciali naturali".

In particolare, 950 mila euro sono i contributi concessi alle piccole e medie imprese del commercio al dettaglio e della somministrazione di alimenti e bevande per interventi di ristrutturazione, ampliamento e acquisto di attrezzature e arredi. 100 mila euro sono destinati al potenziamento di apparati di sicurezza delle imprese commerciali che all'interno dei luoghi di lavoro svolgono attività sottoposte al rischio criminalità.

“Sono quindi ammessi a contributo regionale i progetti per l'acquisto e l'installazione di sistemi di sicurezza attivi o passivi agli esercizi commerciali da collegare con forze dell'ordine o istituti di vigilanza precisa l’assessora.  400 mila euro, poi, per la realizzazione dei Centri Commerciali naturali, con progetti che includano anche le stesse amministrazioni comunali. Non solo: “Promuoviamo la diffusione di negozi di vendita di prodotti sfusi e alla spina che garantiscono una adeguata informazione su origine e specificità dei prodotti in particolare per le produzioni di qualità biologiche, naturali e da filiera corta. A essi sono destinanti finanziamenti che ammontano a 396.420,33 euro.  Promosso poi il settore fieristico e commerciale (37.376,58 euro), interventi a sostegno delle piccole imprese commerciali nei Comuni sotto i 5000 abitanti (200.000 euro)”.

@raffaelevitali

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram