Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

L'agenzia Dire cambia e punta sulla tecnologia: big data e Xsense. Sempre più informazione anche nelle Marche

17 Novembre 2021

ANCONA – Ha voglia di crescere l’agenzia Dire. Diventata in pochi anni un riferimento anche nelle Marche, grazie al suo corrispondente Lucca Fabbri, capace in meno di 4 anni di percorrere 110mila chilometri per non lasciare i fatti principali della regione senza notizia.

Un lavoro che si inserisce nelal rete nazionale dell’agenzia che ora ha un nuovo amministratore unico, l’avvocato Giampiero Ghelardini, classe 1955. Al contempo, il gruppo SiliconDev entra nella compagine societaria che edita l'agenzia Dire. Il presidente Stefano Valore di Villanueva de Castellòn: "Introdurremo una tecnologia innovativa per offrire agli utenti l'opportunità di ricercare qualsiasi tipo di informazione presente in rete contestualizzandola per l'utente stesso".

Il know how che porterà SiliconDev servirà “a dare impulso al lavoro giornalistico con l’introduzione di tecnologia innovativa. In particolare verrà introdotta una soluzione di intelligenza artificiale ‘XSENSE’ che, anche con l’ausilio dei big data, permetterà all’agenzia di offrire agli utenti l’opportunità di ricercare qualsiasi tipo di informazione presente sulla rete contestualizzandola per l’utente stesso”.

Ghelardini avrà tra i cari compiti anche di seguire questo nuovo sviluppo su cui la Dire punta. “Mi onora questo incarico alla Dire, un’agenzia di stampa che opera da 33 anni e oggi è tra le prime agenzie di informazione in Italia. La mia stella polare sarà di impostare, con la collaborazione del direttore Nico Perrone e dei responsabili aziendali, un programma di cambiamento e potenziamento per rendere l’agenzia Dire sempre più competitiva per vincere le sfide che abbiamo davanti. Cercherò massima intesa perché abbiamo bisogno che ogni singola risorsa si metta in gioco al meglio delle proprie possibilità. Per il mondo dell’editoria il momento è difficile ma anche pieno di opportunità, e sono queste che dobbiamo cogliere”.

Nelle Marche la Dire è presente da sette anni, opera principalmente aa livello regionale, seguendo passo passo l’attività della politica che poi va a incidere su sanità, economia e infrastrutture. “Il portale Dire sarà in grado di differenziarsi in modo sostanziale dalle tradizionali ricerche sul web garantendo all’utente di poter ottenere risultati contestualizzati non solo su tutte le fonti presenti in rete, compresi i social, ma anche quelle nascoste” conclude Giuseppe Placanica, che ha il compito di rendere ogni idea realtà.

“Insieme con SiliconDev – conclude Magda Di Renzo, azionista della Com.e che edita la Dire – cominciamo una nuova e affascinante sfida per rilanciare, innovare e potenziare il lavoro giornalistico”.

@raffaelevitali

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram