Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

La politica pensi al calzaturiero, Putzu: "Già chiuse 54 aziende. Subito la dettassazione del lavoro"

10 Luglio 2020

PORTO SANT’ELPIDIO – Non è un caso se Andrea Putzu il primo passaggio di Francesco Acquaroli nel Fermano lo aveva organizzato all’interno del distretto calzaturiero. La crisi devastante che ha colpito il comparto sarà uno dei primi temi che dovrà affrontare il futuro governatore. E oggi Putzu, consigliere comunale elpidiense in lizza per un posto da candidato in regione, torna sul tema utilizzando i dati di Assocalzaturifici: “Hanno chiuso 54 aziende, con la conseguente perdita di 361 posti di lavoro. Per cui, o si va immediatamente nella direzione della detassazione del costo del lavoro e degli incentivi alle imprese perché mantengano la produzione qui anziché delocalizzare all’estero, o quella che è un’eccellenza- che ci riconosce tutta Italia- del fermano e del maceratese, è destinata a scomparire”.

È tutto il sistema moda a chiedere aiuto: “La flessione media del fatturato è pari a meno 38,4 per cento. Sono dati molto pesanti che peraltro, riguardando il periodo che va da gennaio a marzo, non registrano ancora gli effetti dell'emergenza Covid-19, e purtroppo ci aspettiamo che il secondo trimestre registrerà un ulteriore peggioramento”.

Le Marche e il distretto fermano meritano attenzione: “L’interno comparto scarpe italiano vale 14miliardi di euro. Quello marchigiano è il distretto più importante in Italia, ritengo pertanto necessario che le istituzioni diano con urgenza risposte per permettere al settore una ripartenza e per far sì che ci sia un impatto positivo sui livelli occupazionali”.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram