Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Gli artigiani non vogliono chiudere: "Accelerare sui vaccini, tutelare chi ha tre dosi e nuove moratorie sui prestiti"

11 Gennaio 2022

“L’economia necessita ancora di supporto e sarebbe utile se dalle istituzioni arrivasse un segnale concreto con la proroga di una serie di strumenti emergenziali, dalla cassa integrazione con causale Covid, alla moratoria sui prestiti e alle garanzie pubbliche”. Il giorno dopo l’annuncio da parte della Regione Marche di ristori e azioni in favore delle Pmi, la Cna di Fermo alza il tiro con il presidente Emiliano Tomassini.

Ma in attesa di misure di sostegno economico, gli artigiani sanno bene che l’unica via è la vaccinazione: “Dobbiamo evitare chiusure e lockdown. Il rischio nemmeno troppo velato, è che le persone in attesa della terza dose si ritrovino con le stesse limitazioni di chi decide di non vaccinarsi. E ad oggi non parliamo solo della possibilità di andare, ad esempio, al ristorante, ma piuttosto di poter lavorare, di alzare la serranda del proprio laboratorio. Il sistema di prenotazione non ha agevolato i cittadini, che invece hanno bisogno di regole chiare e modalità operative precise per non vedersi scadere la certificazione verde”.

Insomma, tempi rapidi e certezze: “Dobbiamo evitare nuove misure restrittive che avrebbero pesanti ricadute negative su imprese e cittadini. La riorganizzazione della quarantena – conclude il direttore Alessandro Migliore – per chi si è vaccinato è un primo passo verso una gestione che scongiurerebbe lo stallo economico e sociale del Paese”.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram