Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Fusione Ubi-Intesa, i dubbi di Mancini: "La Regione vigili, non possiamo perdere credito e personale"

31 Luglio 2020

FERMO – Vigilare. Questo chiede Roberto Mancini, candidato presidente alla regione Marche con la lista ‘Dipende da noi’. Parlando dell'acquisizione da parte di Banca Intesa del gruppo Ubi (istituto bancario che nelle Marche ha acquisito la rete di sportelli e il personale di Banca Marche.

“Un'operazione che, concentrando ancor più il sistema bancario, porterà inevitabilmente con sé una razionalizzazione che implica chiusura di sportelli e ulteriore riduzione di personale. La Regione  deve avere un ruolo sia per garantire al sistema economico regionale un accesso al credito sicuro e giusto, sia per mettere in campo autonomamente azioni di sostegno creditizio a quei settori dell'economia marchigiana che, spesso, sono marginalizzati dalle logiche di mercato”.

Dopo quanto successo per Banca Marche, la preoccupazione c’è. “Noi sosteniamo, invece, che in questo campo è urgente un protagonismo della Regione - prosegue Dipende da noi - sia per garantire al sistema economico regionale un accesso al credito sicuro e giusto, sia per mettere in campo autonomamente azioni di sostegno creditizio a quei settori dell'economia marchigiana che, spesso, sono marginalizzati dalle logiche di mercato. Senza un vero sistema regionale e un contrappeso pubblico anche nel settore del credito, un'economia come quella delle Marche soffrirà ancor più per l'onda lunga della crisi e, soprattutto, saranno impedite quelle iniziative di nuova economia che sono state molte volte la carta vincente dell'imprenditoria diffusa della nostra regione”.

A livello regionale Manini chiede un nuovo futuro per Svim, la società regionale: “Serve il protagonismo progettuale dell'esecutivo regionale, che deve lucidamente indicare le linee di convergenza tra i soggetti economici marchigiani verso una trasformazione profonda del modello produttivo e distributivo, in modo che possa rispondere ai bisogni dei cittadini e del territorio”.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram