Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Fermo, le Marche e la cultura. Mollicone, Fdi: "Cisterne romane in gestione ai privati per valorizzarle"

18 Settembre 2020

FERMO – Saturino Di Ruscio si siede vicino a Federico Mollicone, responsabile nazionale Cultura e Innovazione di Fdi, “uno che ha investito sul carnevale di Roma, che ha legami con Fermo, e che ci ha spiegato come poter intercettare anche fondi”. Parlano dalla sala dei Ritratti, nel cuore di piazza del Popolo, culla dell’arte di Fermo.

E Mollicone entra subito nel tema: “So bene cosa voglia dire gestire una città d’arte. So bene quali siano i problemi in una zona sismica e ho apprezzato la bellezza che provoca, oltre allo stupore, questa città. Dalla biblioteca alla sala del mappamondo, tanto da vedere”.

Il legame suo con la città è Cristina Di Svezia. “Bisogna valorizzare il patrimonio materiale e immateriale. Da qui il nostro impegno come Fdi. In questa regione, che ha nel manifatturiero e il terziario il traino. Il turismo cresce, anche a livello enogastronomico con 47 marchi di origine. Serve una visione sussidiaria. Dove il pubblico non arriva, deve intervenire il privato per valorizzare i beni. Proprietà resta allo Dtato, ma si possono fare bandi e assegnazioni per gestioni miste”.

Un esempio su Fermo. “Immaginate le cisterne. Rimangono di proprietà pubblica, ma comune e Regione fanno un bando e lo danno a una cooperativa per valorizzarlo. Significa averlo aperto tutti i giorni, sviluppare con la realtà aumentata la visita, come accaduto per il Circo Massimo”.

Fdi vuole puntare sull’Italia segreta, quei luoghi chiusi o inaccessibili “dandoli in gestione a privati, in modo da farci investire risorse rendendolo aperto tutti i giorni e non solo per visite guidate”. Dati Symbola, ogni euro investito in cultura ne restituisce 1,8 “purtroppo in Italia li abbiamo tagliati del 30%”.

Ma qualcosa sta cambiando: “Sono arrivate risorse per la filiera delle mostre, penalizzate dal calo del turismo, grazie al lavoro di Fdi in Parlamento. La sinistra parla di cultura, noi realizziamo politiche attive. Siamo pronti a fare delle Marche un laboratorio di eccellenza” conclude l’onorevole che crede davvero che il turismo d’arte sia fondamentale, anche per ridare speranza ai 6milioni di disoccupati di questo settore.

“All’interno del Recovery Fund i fondi per la cultura sono solo 16 miliardi su 209, quindi il 5%. Questo è un errore, siamo la patria della bellezza e su questo dovremmo investire. Non sarà così, nonostante l’impegno del ministro Franceschini. Purtroppo la sinistra non capisce che la filiera della bellezza produce il 16% del Pil, ricevendo in cambio il 3% di finanziamenti pubblici. Questo non è più accettabile”.

Marche marginalizzate, Roma lo sa bene e l’onorevole rilancia: “L’enorme patrimonio materiale e immateriale che per politiche omissive non è mai emersa. La valorizzazione si è fermata. Borghi e città d’arte non sono inferiori a quelle di Toscana e Veneto. Da qui l’impegno a portare le Marche davvero nel mondo e farle percepire come luogo d’incanto. C’è un serio problema di comunicazione che noi risolveremo”.

Di Ruscio incassa il supporto per sé e per Fermo: “Non si è limitato a una visita, in pochi minuti ha dato contatti utili alla direttrice della biblioteca per crescere. Oggi, alla vigilia del voto, siamo di fronte a una serie di promesse elettorali identiche a quelle di cinque anni fa. Questo è il centrosinistra, noi di Fratelli d’Italia, invece, puntiamo sulla concretezza e su Francesco Acquaroli. Una cosa è certa, se entro in Consiglio andrò a sostenere le ragioni del Fermano e i progetti essenziali come la mare-monti, il completamento degli ospedali e l’economia, riprendendo il tema dell’area di crisi complessa dove ci sono bandi non in linea con le esigenze del territorio”.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram