Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Tutto pronto per sognare con il vento in fronte: Le Vele di San Ruffino tra i Sibillini. Gare, passeggiate e buon cibo

13 Maggio 2022

Preparatevi alla meraviglia: due giorni di regate sul lago di San Ruffino. Due giorni di spettacolo tra sport, degustazioni e visite alle bellezze del territorio.

Cinquanta barche si contenderanno, domani e domenica, l’ambito trofeo che per un anno resterà nella bacheca di uno dei comuni promotori. Le Vele di San Ruffino, giunte alla tredicesima edizione, coinvolgono cinque comuni (Amandola, Monte San Martino, Montefalcone Appennino, Smerillo e Santa Vittoria in Matenano”), la Comunità montana dei Sibillini e l’Unione montana dei Monti Azzurri. Partner fondamentale è il Consorzio di Bonifica.

LA GARA

Cinque categorie di barche: Optimist Cadetti e Optimist Juniores, Open Bic, Laser e Snype. “Abbiamo avuto iscrizioni da mezza Italia, soprattutto dal nord. Le Vele uniscono giovanissimi e adulti, una vera festa per le famiglie. Lo sport che diventa turismo, sono numerose le strutture ricettive che già da venerdì sono piene” spiega Stefano Castori, organizzatore della due giorni.

Le gare, in collaborazione con la Lega Navale di Porto San Giorgio, si svolgono sabato pomeriggio dalle 15 fino al tramonto, riprendono domenica mattina. Al termine un primo psoto per ogni categoria. “I vincitori si porteranno via un pezzo di territorio, salumi, dolci, formaggi, vino e marmellate” aggiunge Castori. E poi c’è il trofeo che alla fine, in base ai punti che vengono accumulati in ogni categoria dalle barche abbinate ai comuni, verrà consegnato nelle mani del sindaco vincitore. Nel 2021 vinse Montefalcone Appennino.

CULTURA E TURISMO

“Abbiamo pensato un ricco programma da affiancare alla competizione. Sabato mattina si parte con l’escursione che da Monte San Martino, percorrendo il percorso storico tra chiese e musei, arriva al lago tra i campi di mela rosa. Guida d’eccezione Emanuele Luciani di Galee Sibilline” spiega Castori. Sabato pomeriggio, alle 1530, convegno sulla botanica a bordo lago.

Stefano Castori san Ruffino

Nella due giorni sarà possibile ammirare i cavalli che percorrono l’ippovia del Tenna. Domenica mattina, da non perdere la passeggiata da Amandola al lago di San Ruffino, si parte alle 8.30 dalla piazza della città dei Sibillini dopo il saluto del sindaco Marinangeli. Musei aperti nei vari comuni per ammirare, tra l altre cose, fossili, pale del Crivelli e il Cristo carolingio.

Novità di questa edizione è la messa di domenica mattina alle 9.30 a bordo lago, celebrata da don Agostino Taccari, con la benedizione delle barche in gara. “Un ritorno alla normalità, al ricco programma che da 13 anni accompagna lo splendido angolo di territorio, crocevia di due province. Un lago artificiale, lungo il fiume Tenna, che per i velisti è stimolate, con il vento che cambia spesso e mette alla prova le abilità di giovani ed esperti velisti” conclude Castori che ha avuto il supporto anche di Camera di commercio, Cna Fermo e Confidi Unico.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram