Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Terrenzi candidato alle Regionali: "Concretezza ed esperienza". Mangialardi punta sui sindaci e promette: assessore alla ricostruzione

8 Luglio 2020

SANT’ELPIDIO A MARE - Ci siamo, dopo Maurizio Mangialardi, che sta dominando muri e cartelloni delle strade marchigiane, arriva il sindaco più battagliero degli ultimi mesi. Il sindaco che è intervenuto sula sanità, sulla viabilità, sulla mobilità, su tutto quello su cui si sentiva di avere qualcosa da dire. Alessio Terrenzi, da oggi, è ufficialmente un candidato al consiglio regionale. Il sindaco di Sant’Elpidio a Mare troneggia in un immenso 6x3, il cartellone più grande in commercio, alle porte della sua città.

Ha scelto uno slogan semplice: Esperienza e concretezza. L’esperienza da assessore e poi da sindaco al secondo mandato, oltre che da consigliere provinciale. La concretezza che tanto piace a Mangialardi, quella di chi quando bisogna decidere, agisce senza tentennare. Terrenzi è in linea con il sindaco di Senigallia, uno che parte da Ceriscioli ma che sa che per vincere dovrà staccarsi dalla chioccia e far emergere differenze, soprattuto in tema di sanità, uno dei cavalli di battaglia del sindaco elpidiense.

E proprio ai sindaci Mangialardi ha parlato questa mattina a San Severino Marche. Due i messaggi mandati, chiari e forti. Il primo è sul metodo con cui è arrivato alla candidatura: “Io sono voi, io sono qui perché mi avete voluto voi. Noi siamo una cosa sola”. Insomma, se non fosse chiaro, lui vuole essere il sindaco presidente di Regione. Francesco Acquaroli, e altri avversari, permettendo. Il secondo messaggio è di attenzione al sisma: “Avremo un assessorato alle aree interne e chiederemo, otterremo dal Governo centrale, la deroga per la creazione di un assessorato alla Ricostruzione. Il messaggio che desidero dare oggi a chi non ci conosce ancora è che le grandi emergenze come i progetti di sviluppo integrati non possono essere demandati a tecnici, per quanto capaci; devono essere presi in carico dalla politica. Siamo noi a dover dare risposte e a noi i cittadini guarderanno perché ci saremo presi la responsabilità e avremo dato strumenti per portare a compimento i progetti”.

È carico il candidato, sente la forza di 120 fasce tricolori al suo fianco. Per il Fermano erano in tanti tra platea e palchetti, dalla Canigola a Franchellucci, e tanti di più ad aver sottoscritto il manifesto del sindaco in giacca e cravatta:

Altidona Giuliana Porrà

Amandola Adolfo Marinangeli

Campofilone Gabriele Cannella

Falerone Armando Altini

Francavilla D'Ete Nicolino Carolini

Lapedona Giuseppe Taffetani

Magliano Di Tenna Pietro Cesetti

Massa Fermana Gilberto Caraceni

Montappone Mauro Ferranti

Monte Rinaldo Gianmario Borroni

Monte San Pietrangeli Paolo Casenove

Monte Urano Moira Canigola

Monte Vidon Corrado Giuseppe Forti

Montefalcone Appennino Giorgio Grifonelli

Montegranaro Ediana Mancini

Montelparo Marino Screpanti

Ortezzano Giusy Scendoni

Porto San Giorgio Nicola Loira

Porto Sant'Elpidio Nazareno Franchellucci

Santa Vittoria In Matenano Fabrizio Vergari

Sant'Elpidio A Mare Alessio Terrenzi

Smerillo Antonio Vallesi

Monte Vidon Combatte Massucci Gaetano

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram