Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Teatro stabile della comicità: Macchini direttore artistico del Giusti

20 Novembre 2019

SANT’ELPIDIO A MARE – Nuova stagione teatrale, ma soprattutto tre anni da affrontare con il rinnovo della gestione dell’auditorium Giusti. Che è sempre più la casa del teatro, dello spettacolo, dell’arte. Al fianco della compagnia La Grù ci sono il Comune e la Regione, ma soprattutto ci sono loro, gli attori. Uno più bravo dell’altro, uno più matto dell’altro, uno più innovativo dell’altro. E tutti dietro il leader, o meglio il direttore artistico: Piero Massimo Macchini. Che debutta in questo nuovo ruolo nonostante il ‘no’ secco di Cesare Catà, l’uomo della filosofia che con u video messaggio ha chiarito il suo pensiero strappando una risata collettiva: “Considero ossimorica la nomina di Macchini, non tanto per la valenza artistica, ma per la direzione. Temo che le sue capacità artisticamente elevate possano condurre allo sfacelo la stagione. Una forma di protesta di matrice politica la mia assenza questa sera, solo per l’amicizia che mi lega a lui sarò vicino al direttore con i miei spettacoli”.

Lorenzo Palmieri è il presidente de Lagrù che ha scelto lo slogan #puntoacapo e anche il direttore artistico. “Abbiamo vinto il bando, ci credevamo. E ora siamo pronti per la nuova sfida”. L’assessore Alessio Pignotti ha curato il bando di gestione: “Anni fa è nata l’idea di dare a questo luogo, che era un cantiere, una destinazione. E abbiamo scelto il settore della comicità. Il primo bando vinto da Lagrù e poi il secondo, con la conferma che ci rende felici. Abbiamo migliorato l’ingresso dell’auditorium, sistemeremo lo svicolo. I corsi crescono e fanno di Sant’Elpidio un riferimento, per cui so che il punto e a capo è solo un modo per migliorare”.

L’assessore Gioia Corvaro continua a investire sulla cultura e nel Giusti, che è il luogo voluto dal compianto Antonio Santori. “Questa è una stagione che integra il ricco cartellone del Cicconi. E proprio per questo non abbiamo comici nel cuore di Sant’Elpidio, è questo il palco. Sono felice che sempre più elpidiensi frequentano la scuola di teatro. Un rapporto che ha più facce, da quelle estive del Magical Afternoon di Catà all’inverno, incluso il teatro per Ragazzi che da scommessa è diventato certezza. Non solo, La Grù ha rispettato i canoni che avevo chiesto inclusa l’attenzione ai diversamente abili”. La speranza finale è su chi sceglierà il Giusti: “Vorrei che su 99 sedie almeno 40 fossero occupate da residenti di Sant’Elpidio a Mare”.

Palmieri è soddisfatto: “Questo luogo per noi è fondamentale, è la fucina creativa dove possiamo produrre”. Direttore artistico, come detto, Piero Massimo Macchini. “Per noi è una scommessa” sorride Palmieri. “La scelta di questo ruolo è stata mia. I progetti partono, hanno una bella energia, poi si rischia di spegnersi. Dandoci degli incarichi proviamo a dare energia a tutti”. Giacomo Pompei è il direttore tecnico dell’auditorium. “Nuova entrata, tre stanze in più per i corsi, camerini più funzionali. Tutto questo è fondamentale ed era giusto investirci”.

Gli spettacoli sono la certezza, ma attorno crescono i corsi: tre partiranno a gennaio, mentre altri due a novembre: “Gli stage di filosofia di Cesare Catà e la scuola con Stefano Leva che ha già 13 iscritti per il primo anno e la conferma dei 16 che vogliono crescere. La novità è la scuola di magia, con il club prestigiatori del Fermano (video). Poi l’improvvisazione teatrale con Gallucci e lo Yoga della risata con Lucia Berdini”.

Sempre più teatro stabile della comicità: un obiettivo è produrre spettacoli da portare in giro per l’Italia. “Produzioni con un taglio di umorismo, le persone devono ridere con tutte le vocali, come diceva Totò”.

Entrando nel merito, Magical Afternoon con quattro nuovi spettacoli. Sezione teatro comico, con due show affidati alla stand up marchigiana dei Contro Comedy. Marche Tube con Soq-Quadro di Provincia che punta su quattro quadri con finale esplosivo. C’è poi la visual comedy, ovvero il teatro visivo non parlato “che usa l’umorismo senza dialogo”. Improvvisazione teatrale con la compagnia Rishow capitanata da Michele Gallucci che presenterà due nuove produzioni e una sfida con improvvisatori da tutta Italia.

La super manager Priscilla Alessandrini si occupa di Marche Tube X, Idee utili per te. “Sono tanti i canali che fanno comicità, ma che fanno spettacoli veri siamo in pochi. Mancava qualcosa, il lato formazione e sperimentazione. Salgono sul palco temi che trattiamo nelle aziende, sullo stile del TedX: daremo spazio a esperti del territorio su temi specifici, in particolare legati al mondo del multimediale. Pensiamo all’uso dei social, alla cultura dei nuovi media, sperimentando poi nuove forme di comunicazione. E questo lo farò con Mattia Toccaceli”. Per questi appuntamenti la scelta delle 1730 del venerdì pomeriggio: “Una volontà perché vogliamo che il Giusti viva anche fuori canonico orario delle 21”.

Per chiudere Risata libera tutti, il mercoledì pomeriggio alle 17, con protagonista Palmieri: “Uno spettacolo di burattini che porterò poi all’estero e poi due pomeriggi con Tilt, una sperimentazione che stupirà i partecipanti e che vogliamo diventi un nuovo format che vada a prendere il meglio di Bim Bum Bam, la Melevisione, l’Albero azzurro”. Non cresce il prezzo, 13 euro, ma sconto a chi compra online a 12 euro. Chi acquista l’abbonamento al teatro Cicconi. Confermato il capodanno con buffet. “E per finire, grazie alla comunicazione, alla grafica, al commerciale, ognuno qui è fondamentale” conclude Macchini, mai così serio come oggi nel suo debutto da direttore artistico.

Raffaele Vitali

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram