Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Sutor, così non va. Il coach: "Voglio una squadra più aggressiva, ma anche rispetto dagli arbitri"

29 Novembre 2021

MONTEGRANARO – Se parti male, finisci peggio. soprattutto se non sei una squadra con giocatori di prima fascia. E la Sutor di partenze zoppe ne sta inanellando troppe. L’illusione del grande match disputato contro la Real Sebastiani Rieti, storica rivale, è durata poco. Perché domenica, contro una compagine ‘normale’ come Faenza i gialloblù sono crollati.

Coach Massimiliano Baldiraghi è stanco di rivedere gli stessi errori: scelte sbagliate, contropiedi degli avversari. “Una brutta partita della Sutor, errori in difesa e in attacco. Abbiamo sofferto la fisicità di Faenza e gli abbiamo lasciato campo. Non è accettabile, come non lo sono alcuni fischi che ci hanno penalizzato”.

Una squadra che deve salvare non può giocare in questo modo: “Serve sacrificio quando si scende in campo. Non c’è nessuno dei miei giocatori che io possa salvare dopo una gara così. ma voglio anche tutelare il mio gruppo e chiedere rispetto da parte degli arbitri. Abbiamo il diritto di giocarci le nostre possibilità al pari degli avversari, se attacchiamo tre volte il ferro e non ti viene fischiato il fallo e quindi non vai in lunetta, questo non va bene”.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram