Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Sempre più turisti nelle Marche: +10% di italiani nel cratere

26 Novembre 2019

FERMO – Crescono i turisti nelle Marche. A dirlo è l'andamento dei flussi turistici analizzato dall'Osservatorio regionale sul turismo, che ha raccolto i dati di circa 6.500 strutture ricettive delle Marche nel periodo gennaio-ottobre 2019.

Gli arrivi sono stati 2,17 milioni pari ad un +5,46% rispetto al 2018 mentre le presenze circa 9,7 milioni per un +5,95%. Bene il mercato italiano (+6,34% gli arrivi, +7,79% le presenze) luci e ombre per quello straniero che ha registrato un +1,32% negli arrivi ma un -2,45% nelle presenze. “Risultati positivi – commenta Ceriscioli – frutto della grande campagna fatta sul mercato nazionale ha pagato. Sono ormai due anni e mezzo di spot incessanti, su radio e Tv nazionali, che invitano a scoprire le Marche”. Ceriscioli crede molto nell’aeroporto di Ancona, per lui un hub turistico fondamentale per chi viene da lontano “e in tal senso abbiamo appena pubblicato un bando da 1,4 milioni per fare comunicazione intorno ai collegamenti via aereo della nostra regione".

Si conferma come primo paese di provenienza la Germania (288.000 con un +3%), Paesi Bassi (192.000 ma -7,94%) e dalla Svizzera (103.000, +0,74%). Tra i mercati in calo la Francia (75.000 con -7,46%), la Spagna (58.000 con -14,50%) e la Cina (39.000 con -8,1%) mentre salgono gli Usa (64.500, +17,2%), l'Ucraina (25.400, +16,1%), la Romania (34.200, +13,9%) e la Russia (62.000, +7%).

In ripresa il turismo nelle aree del cratere marchigiano che comprende 83 Comuni: 213.522 arrivi (+10,21%) e 909.407 presenze (+16,46%). La parte del 'leone' anche in questo caso la fanno gli italiani con +13,3% arrivi e +30,7% presenze contro il -4,01% e -9,15% degli stranieri. "Molto importante il risultato delle aree del cratere- conclude Ceriscioli-. È quella ripartenza su un settore che andava molto bene prima del sisma e questi numeri positivi ci fanno ben sperare per il futuro. Abbiamo fatto un lavoro a 360 gradi sul turismo: dagli investimenti per la riqualificazione delle strutture, alla formazione degli addetti, al miglioramento delle connessioni, alla comunicazione fino al sostegno delle attività di accoglienza fatte dai Comuni. Una scelta strategica per far crescere l'economia e l'occupazione. Il turismo anche con pochi punti di Pil crea tanti posti di lavoro".

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram