Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Salvini: "Vengo a Fermo e Montegranaro ad ascoltare e a portare proposte". Il Pd: "Calcinaro prenda le distanze"

7 Giugno 2020

FERMO – Il Salvini day è alle porte. “Sono orgoglioso di essere nelle Marche e in Abruzzo per incontrare associazioni benefiche, imprenditori e famiglie. Sarò felice di ascoltare e di portare proposte. Mentre il governo regala ritardi e burocrazia, ritardando anche la cassa integrazione e criticando regioni come le Marche che hanno chiuso le scuole in anticipo evitando ulteriori problemi” sottolinea il leader leghista.

La giornata è piena: prima Osimo, alla Lega del Filo d’Oro, poi Montegranaro e Fermo prima di cambiare regione. “A Montegranaro, dove è prevista la visita ad una delle aziende marchigiane leader nel settore calzaturiero. Qui affronteremo una delle tematiche più sentite del momento, ovvero la crisi conseguente alla pandemia da Covid-19, che ha gravemente compromesso l’economia della regione. Raggiungeremo poi Lido Tre Archi, zona periferica sempre più vessata dallo spaccio. La presenza del Segretario Salvini sarà occasione per avviare una riflessione seria e concreta che ci consenta di restituire dignità alle periferie divenute roccaforti della malavita. Abbiamo già iniziato a lavorare per la rinascita delle Marche” commenta il commissario regionale Marchetti.

Paolo Nicolai, segretario Pd Fermo

Chi di certo non apprezza l’arrivo di Salvini è il Partito democratico di Fermo, per voce del suo segretario Paolo Nicolai, che dopo aver ricordato le promesse mancate del leader leghista quando era al Governo, ribadisce: “L’amministrazione comunale ed il sindaco Calcinaro prendano le distanze pubblicamente dall’arrivo del senatore Leghista nel quartiere, perché la sua presenza è legata solamente alla volontà di far passare Lido Tre Archi come una realtà simbolo del degrado, di fatto denigrando tutta la nostra comunità e la nostra città. Non sono più possibili e tollerabili ambiguità di sorta”.

Ambiguità che il coordinatore provinciale dei verdi, Mauro Lucentini, rispedisce al mittente: “La Lega va dritta al nocciolo dei problemi dei cittadini per dare il suo contributo alla loro risoluzione. Abbiamo già presentato la richiesta al Prefetto per l'attivazione di un presidio fisso interforze nel quartiere e la proposta sarà oggetto di una imminente interrogazione parlamentare”. Salvini deve ancora arrivare, ma ha già animato il confronto politico.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram