Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Regionali. Il ticket che compatta Fratelli d'Italia. Morese: Putzu e Vitturini, coerenza e capacità

22 Agosto 2020

PORTO SAN GIORGIO – Ecco il primo ticket delle regionali: Maria Lina Vitturini e Andrea Putzu. Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio fanno squadra e con loro i vertici del partito di Fratelli d’Italia. una sede elettorale comune voluta dal coordinatore comunale Emanuele Morese. “È la prima volta che possiamo davvero strappare la regione al centrosinistra. Una storia nuova che vogliamo scrivere e che parte dalla coerenza” sottolinea Morese.

Per la seconda volta Proto San Giorgio presenta un candidato consigliere, dopo Massimo Tarantini. “Questo significa che Porto San Giorgio conta. E siccome c’è la possibilità di accoppiata, noi ci orienteremo su questi due volti, due figure che hanno la coerenza come bandiera. Diversamente da altri che hanno corso in passato anche per Ceriscioli (il riferimento è a Saturnino Di Ruscio, ndr)”.

Putzu è uno dei fondatori a livello nazionale di Fdi, mentre Morese lo è nella cittadina costiera “anche quando avevamo il 2% ma la fiamma tricolore mai si è spenta”. Porte chiuse a chi vorrebbe entrare oggi, perché non c’è spazio per chi vuole salire sul carro dei ‘possibili’ vincitori.

Andrea Balestrieri, coordinatore provinciale, allarga il discorso: “La nostra ambizione è di essere il primo partito della coalizione di Acquaroli. Abbiamo una lista forte, persone competenti e che sul territorio sono conosciute. Figure pronte a parlare di infrastrutture, di sanità e di turismo”.

“Un partito che non discrimina le donne. E non per niente abbiamo una leader donna, capace, brava e competente. E proprio per questo cresciamo” chiarisce subito Maria Lina Vitturini che parte da famiglia e crocefisso come valori di base. “Cinque anni fa chiedevo casa casa per chiedere i voti di Acquaroli. Faccio coppia con Andrea Putzu, corriamo insieme dopo aver condiviso anche il consiglio provinciale. Sangiorgese che vive a Fermo con origini a Servigliano: “Con questa territorialità che mi caratterizza mi impegnerò per la sanità. L’ospedale nuovo è ancor all’anno zero e i soldi bastano forse per i muri, che saranno completati entro 36 mesi, ma poi? E poi lavorerò per le infrastrutture, con la regione che ha dimenticato questa zona. E infine i giovani e la disabilità, venendo dal sociale. Abbiamo per questo ordinato una pedana per consentire l’ingresso anche in questa sede”.

Cavallo vincente della lista è Andrea Putzu: “Il circolo di Porto San Giorgio è fondamentale. Avere al mio fianco Andrea Agostini è importante, aiuterà il gruppo a crescere. Si parla poco di questa città, visto che il Pd non ha trovato nessuno da candidare a causa del mal governo di Loira. E dire che è una cittadina così bella, ma con un ospedale svuotato, un porto turistico trascurato dalla Regione, un porto che potrebbe essere collegato con i Balcani ma che Loira non fa decollare. Dobbiamo scrivere una storia nuova insieme e farlo con un candidato presidente vincente che rappresenta un modo di fare politica coerente e che di certo non vota il reddito di cittadinanza”.

Putzu parla di sondaggi che evidenziano il vantaggio di Acquaroli rispetto a Mangialardi, “sondaggi che nascono anche tra la gente, dove noi ci siamo”. La chiosa finale è di Andrea Agostini, capogruppo in consiglio comunale a Porto San Giorgio: “20 e 21 abbiamo una certezza: dopo decenni di malgoverno vinceremo. Abbiamo sei punti di vantaggio nell’ultimo sondaggio. Ma al di là dei numeri, c’è il sentire della gente che ha voglia di un voto coerente e utile. Per questo a Porto San Giorgio non solo andrà bene Acquaroli, ma soprattutto Fratelli d’Italia grazie al lavoro di Emanuele Morese, un giovane capace e che non si tira mai indietro e che è in grado di far uscire questa città dall’isolamento in cui è stata messa dal Pd, anche per le infrastrutture con una terza corsia dimenticata e fermata dalla sinistra. Il nostro è un partito che non ha bisogno di quote rose, perché le donne contano a prescindere”.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram