Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Regalo sotto l'albero: due bandi e tante risorse per le imprese fermane

23 Dicembre 2019

FERMO – Imprenditori, fatevi un regalo. Potrebbe essere questo il titolo del comunicato inviato da Confindustria Centro Adriatico per ricordare che c’è “un’occasione da non perdere e che invece sta scadendo”. Due bandi per le imprese, uno mirato al distretto calzaturiero Fermano-Maceratese, l’altro aperto a ogni attività del nostro territorio. “Presi dalla produzione, dalle chiusure dei bilanci, dalla programmazione, rischiamo di farci sfuggire delle opportunità. Ma questo non deve più accadere e per questo dobbiamo come associazione essere sempre più presenti” sottolinea il vicepresidente di Confindustria Centro Adriatico, Giampietro Melchiorri.

Il primo bando, “Ambasciatrici della qualità” scade il 31 gennaio e ha a diposizione 800mila euro stanziati dalla Camera di Commercio delle Marche. Obiettivo è agevolare le aziende del settore pelli e calzature inserite all’interno dell’Area di Crisi complessa con un contributo fino a 6mila euro. “Le risorse servono per realizzare progetti di innovazione commerciali attraverso l’investimento in beni, servizi e capitale umano altamente qualificato. Numerosi quindi i settori di azione, visto che si va dal campionario all’assunzione di un esperto di marketing per almeno sei mesi” ricorda il presidente dei calzaturieri, Valentino Fenni. Da quando è partito il bando, un mese fa, sono già state finanziate più di sessanta aziende, l’obiettivo della Camera di Commercio delle Marche è di superare le cento imprese. “Il modulo è scaricabile dal sito dell’Ente camerale (www.marche.camcom.it). una volta inviata la domanda, verrà valutata. Attenzione a non sbagliare i requisiti, abbiamo già avuto dei progetti respinti per errori formali” prosegue Fenni

Il secondo bando, invece, parte il primo dell’anno ed è rivolto a tutte le categorie imprenditoriali. “Una opportunità. Il bando è nazionale e ha un plafond milionario, ma sembra disegnato per il nostro territorio. Si parla di ricerca di utilizzo di nuovi materiali, di realizzazione di prototipi e stampi, di consulenze per ottenere le certificazioni di prodotto o sostenibilità ambientali, ormai fondamentali per essere competitivi a livello mondiale. Fino ad arrivare a servizi di consulenza legale per la stesura di accordi di licenza del titolo di proprietà o per azioni a tutela della contraffazione” aggiunge Melchiorri.

Il bando è stato preparato dal Mise, Ministero dello Sviluppo Economico, e mette a disposizione risorse per la tutela di marchi e disegni: fino a 75mila euro per progetti di valorizzazione dei modelli, fino al 90% di contributo a fondo perduto per la creazione (scadenza 27 febbraio), il restyling e la registrazione di marchi (scadenza 30 marzo).

“L’importanza di questo bando è che si rivolge a ogni categoria, quindi può essere un aiuto per tutti i settori, considerando che supporta anche le spese per le tasse di registrazione del marchio all’estero, prima difesa contro il falso made in Italy” concludono i due imprenditori.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram