Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Manutenzione e biodiversità, il contratto di fiume piace a tutti

17 Giugno 2020

ALTIDONA – Contratti di fiume, ci siamo.  Via libera della commissione Ambiente delle Marche alla legge che li regolamenta. I contratti di fiume sono un sistema innovativo, fortemente voluto ad esempio per l’Aso dal sindaco di Altidona Giuliana Porrà che ha saputo fare rete, in cui si trovano dalla stessa parte del tavolo tecnico le associazioni ambientaliste, gli stakeholders e i Comuni sotto il cappello della Regione.

Questo tipo di intese, attraverso una governance partecipata, serviranno non più solo a gestire l'ordinaria e la straordinaria manutenzione del fiume ma anche a definire la programmazione e lo sviluppo degli ambienti fluviali marchigiani, la mitigazione del rischio idrogeologico, la conservazione dell'ecosistema naturale, la salvaguardia delle biodiversità, il miglioramento e la valorizzazione delle aree circostanti.

Attualmente nelle Marche sono stati avviati 11 contratti di fiume che rappresentano quasi il 40% del territorio regionale.  I contratti di fiume vennero introdotti per la prima volta nel 2016, all'atto di approvazione del Codice nazionale dell'Ambiente, quale strumento innovativo per la gestione integrata degli ambienti fluviali.

La proposta di legge regionale, che recepisce quella indicazione e conferma il ruolo centrale dei contratti di fiume, è stata approvata a larga maggioranza dalla commissione con le astensioni dei consiglieri della Lega. "Non si poteva non votare favorevolmente questa legge che va finalmente a normare ciò che è una grande risorsa ambientale, sociale, turistica- afferma il relatore di minoranza Peppino Giorgini (M5s) - vale a dire i nostri corpi idrici”.

E aggiunge il relatore Enzo Giancarli, Pd: “Il provvedimento dà forza ai contratti di fiume quale strumento di partecipazione e di concertazione nella costruzione democratica delle scelte per la messa in sicurezza e la manutenzione dei fiumi, ma anche come momento di ricchezza e valorizzazione sociale, ambientale, storico-culturale e del territorio".

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram