Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Mancini porta il 'Rumore' del sisma dei Sibillini all'Ancona Foto Festival

27 Febbraio 2020

MONTEGRANARO – Il don Chisciotte di Montegranaro sbarca ad Ancona con la sua macchina fotografica. Un importante riconoscimento per Gianfranco Mancini che è stato inserito nel programma dell’Ancona Foto Festival che quest’anno vedrà una importante novità: sessioni de La notte dei fotografi per 4 venerdì consecutivi, a partire dal 29 maggio.

Nel corso di questi incontri quattro fotografi avranno a disposizione l’Auditorium della Polveriera per incontrare gli appassionati, proiettare i propri lavori e dialogare sulla fotografia. A fare ‘Rumore’ per il primo incontro sarà Gianfranco Mancini. Rumore come il titolo del suo libro fotografico sul terremoto che ha colpito i Sibillini nel 2016

“La serata si articolerà in una proiezione e, oltre a Gianfranco, nell’intervento di altri amici sempre incentrati sul sisma e sulle conseguenze nei confronti delle popolazioni colpite” spiegano gli organizzatori.

Mancini, che nella sua nota biografica parla di Dondero e Crocenzi come maestri, porterà quindi il suo viaggio durato tre anni dove tutto è iniziato, dove la terra si è spaccata: “Qualcosa si è rotto, l’uomo deve prendere coscienza, la madre terra ci ospita e non vuole essere violentata o sfidata nella sua libera natura, se continueremo a non prendere coscienza di tutti ciò e dei cambiamenti climatici in corso, continueremo a vedere distruzione e morti” sottolinea il fotografo ripensando ai tre giorni chiave: 24 agosto, 26 ottobre e 30 ottobre 2016.

“Dolorosamente colpito da una così immane tragedia, con alcuni amici successivamente cresciuti di numero, ho per più giorni percorso quei luoghi umiliati, visitando frazioni. borghi e paesi: Castelsantangelo sul Nera, Visso, Ussita, Castelluccio di Norcia, Montemonaco, Arquata del Tronto, Pretare, Pescara del Tronto, Accumoli, Amatrice, Camerino. Ovunque macerie su macerie e lacrime e rabbia. Eppure una tale spaventosa catastrofe non è riuscita a domare l’animo degli abitanti, spingendoli alla disperazione; tutt’altro”. E questa voglia di rinascita esce anche da scatti e parole racchiuse nel libro che il 29 maggio sarà protagonista.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram