Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Liceo Medi, la discussione non si ferma. A Montegiorgio gli studenti a confronto con assemblee online

18 Gennaio 2021

MONTEGIORGIO - Un’assemblea d’istituto a distanza. Con tanto di candidati, discussione e votazione. L’hanno organizzata gli studenti dell’Istituto “Medi” di Montegiorgio.

Il 23 dicembre, ognuno da casa sua, si sono collegati ai computer, rivedendosi per la prima volta dopo quasi tre mesi. Un esperimento riuscito, che sarà replicato per la Giornata della Memoria, a dimostrazione che niente può frenare la voglia di normalità dei ragazzi. Nonostante le lezioni da casa e le restrizioni, pesanti soprattutto per i giovani.

«Il distanziamento – spiega la professoressa Vermiglia Concetti, responsabile della sede montegiorgese del Polo Urbani – rappresenta l’aspetto più difficile da accettare a livello psicologico. L’organizzazione delle assemblee di istituto ha subito un drastico stop. Ma i nostri ragazzi sono ricchi di idee e hanno voluto mettersi in gioco e organizzare un’assemblea d'istituto a distanza, utilizzando la stessa piattaforma della dad».

Con l’aiuto dal prof. di Informatica Andrea Vallorani, sono state create diverse “stanze” per accogliere i tanti studenti collegati. Quattro ragazzi del quinto Scientifico hanno gestito la discussione. I ragazzi hanno parlato dell’importanza e della funzione dei rappresentanti degli studenti e dell’attuale situazione sanitaria e hanno condiviso racconti e esperienze vissute durante il lockdown.

«L’idea – prosegue Concetti – è scaturita dalla voglia di fare qualcosa per sentirsi ancora attivi nella comunità studentesca, ma anche per permettere ai ragazzi delle prime classi di poter conoscere altri alunni che stanno affrontando lo stesso percorso scolastico». «L’Istituto “Medi” – il commento del sindaco Michele Ortenzi e dell’assessora all’Istruzione Michela Vita – è un punto di riferimento e una realtà imprescindibile, che continua a coniugare l’ottimo insegnamento con la sua naturale attitudine all’attenzione capillare, alle doti umane e alle capacità dei suoi studenti. «L’intero corpo docente e studentesco – aggiungono gli amministratori – non si è lasciato travolgere neanche dalla recente didattica a distanza, ma anzi, ne ha fatto un’occasione per rinnovarsi, con una buona dose di resilienza e adattamento alle avversità».

f.pas.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram