Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

"Io Resto", il film documentario sulla prima ondata pandemica, stasera alla Sala degli Artisti

24 Novembre 2021

FERMO - “Io resto” non è soltanto il titolo di un film documentario realizzato all'interno degli Spedali Riuniti di Brescia nel marzo 2020, quindi agli esordi del primo picco pandemico e del primo lockdown, ma, come spiega il regista Michele Aiello, “un delicato esercizio di osservazione, che coglie l'instaurarsi di nuove relazioni tra pazienti e personale sanitario, rese necessarie dalla pandemia e che mostrano un estremo bisogno comune: il calore umano”.

Lo stesso Aiello, che con quest'opera ha appena vinto il Festival del Cinema Documentario di Palermo, sarà presente alla Sala degli Artisti di Fermo per una presentazione organizzata dall'associazione Cumba e dal progetto SAI “Human Rights” di Porto San Giorgio, a rappresentanza della rete SAI della Provincia di Fermo.

Alla proiezione di questa sera, alla Sala degli Artisti, che avrà inizio alle ore 21.30, interverranno anche la dottoressa Susy Cola, primario di Rianimazione dell'Ospedale “Murri” di Fermo, ed il collega Giorgio Amadio, primario di Malattie Infettive.

“C'è stata questa possibilità di far ritornare nel Fermano il regista Michele Aiello per proiettare questo lavoro - spiega Claudio Speranzini, dottore e presidente di Cumba - e come Consiglio direttivo abbiamo accolto con favore la proposta. La nostra è un'associazione che ha interesse ad aiutare in ambito socio sanitario chi è in difficoltà e, quindi, ci sembrava consono agli scopi per cui ci siamo costituiti. Vogliamo ringraziare Andrea Cardarelli per la disponibilità, così come i primari Cola e Amadio che hanno raccolto immediatamente l'invito. Abbiamo esteso l'invito alle massime autorità sanitarie e mediche del territorio, e siamo coinvinti che al termine della proiezione possa stimolarsi un interessante dibattito sulle problematiche socio sanitarie legate alla pandemia e non solo”.

“Con l'ospedale di Fermo, in particolare con Malattie Infettive e Dipartimento di Salute Mentale, nel corso degli anni c'è sempre stata una grande collaborazione – ricorda Federica Petracci, referente interna del progetto SAI “Disagio Mentale” -. Durante il periodo della pandemia sono stati dei supporti importanti nella gestione dei nostri casi, in periodi molto delicati. Per quanto riguarda Malattie Infettive, sono stati prodotti dei materiali e delle note informative per i ragazzi, che si sono rivelati molto utili. Questo film, quindi, è un ulteriore momento di riflessione congiunta e di condivisione collettiva rispetto a tutto quello che si è vissuto”.

INFO E PRENOTAZIONI
tel. 347.5706509

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram