Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

"Investire nel turismo e nella bellezza". Risorge il rifugio Sibilla, la Fondazione Carisap lo rimette a nuovo

16 Dicembre 2020

MONTEMONACO – Bisogna avere una visione di futuro per spendere bene le risorse a disposizione. E soprattutto non sprecarle. La Fondazione Carisap guidata da Angelo Galeati ha le idee ben chiare. Da un lato si muove nel sostegno al tessuto sociale del territorio di competenza, dall’altro guarda alla ripresa, alla ripartenza. E il turismo sarà uno degli asset su cui credere.

Dopo aver contribuito in maniera decisiva val recupero del rifugio Zilioli a Forza di Presta, un nuovo investimento sui Sibillini e la loro bellezza. Il Cda, infatti, ha approvato il progetto di riqualificazione del Rifugio Sibilla presentato dal Comune di Montemonaco.

Un angolo di paradiso a 1540 metri di altezza che dal 1970 accoglie escursionisti di ogni età.  Una struttura su tre livelli su cui la Fondazione interverrà per gradi. “Finalmente si potrà dare il via a uno dei progetti più importanti e ambiziosi per il nostro territorio – afferma la sindaca Francesca Grilli - non posso che esserne profondamente soddisfatta. Restituire dignità e decoro al Rifugio Sibilla è la conferma del capillare lavoro che la nostra Amministrazione sta portando avanti. L'intervento nasce dalla sinergia con la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, che ringrazio dal profondo”.

La Fondazione ha stanziato i primi 150mila euro. “Fondi che permetteranno l’intervento relativo al piano terra del Rifugio, funzionale a fornire un servizio di accoglienza quotidiana degli escursionisti che si recano sul Monte Sibilla, con erogazione dei seguenti servizi: cucina con ampio camino e spazio attrezzato per il consumo di alimenti e bevande, sia interno sia esterno e servizi igienico sanitari” spiega il Cda. L’obiettivo è di rendere disponibili questi servizi entro l’estate 2021.

Una struttura sempre più accogliente e accessibile. In un secondo momento, i lavori prevedono anche la realizzazione di posti letto che consentiranno agli escursionisti di poter dormire nel rifugio. Il progetto prevede una riqualificazione energetica con la realizzazione di un nuovo impianto fotovoltaico.

“Proseguiamo – sottolinea Galeati – con il rilancio delle comunità montane colpite dal sisma. Vogliamo incentivare il turismo di scoperta del territorio dei Sibillini”. E non si poteva prescindere dal monte Sibilla, cuore del parco nazionale che unisce due regioni e quattro province, area di interesse per la ricchezza dovuta alla storia biogeografica, alla sua diversità geologica e climatica e in grande misura alla storia dell’uso del suolo che ha origini millenarie.

Raffaele Vitali

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram