Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Intervista a Ferro, presidente Ice: "Cina, Giappone e Oriente, il mercato è lì". Calzaturieri, accordi con i grandi dell'e-commerce

21 Settembre 2020

di Raffaele Vitali

MILANO - Il presidente dell’Ice, l’istituto commercio estero, Carlo Ferro è arrivato al Micam. Una presenza fondamentale in vista di una ripresa dei mercati mondiali.

Presidente, come si sostengono le imprese della moda?

“Il primo esempio è il supporto alle piccole imprese, ovvero quelle che hanno meno di 100 dipendenti. Dal primo luglio abbiamo stabilito che i servizi dei 78 uffici Ice nel mondo sono gratuiti. Le Marche hanno subito usufruito di questa nostra associazione: 214 aziende si sono rivolte agli uffici, richiedendo 880 servizi”.

Cosa può fare l’Ice per accompagnare le aziende nel mondo dell’online, sempre più importante?

"È il grande tema. Noi stiamo rispondendo con una serie di accordi mondiali per far entrare le aziende italiane nei principali marketplace. Siamo un supporto fondamentale per chi vuole stare sul mercato con il made in Italy. Se pensate che siamo partiti da due accordi e siamo arrivati a 13, con l’obiettivo di toccare quota 24 entro fine anno e garantire una presenza in 16 Paesi. Parliamo di Amazon, Alibaba, WeChat e tanti altri tra India e Corea”.

Le imprese rispondono sull’online?

“Per stare alle Marche, già 75 imprese hanno stretto accordi con le principali piattaforme di e-commerce passando per noi”.

Guardando ai mercati, come sta la Cina?

“È ripartita. E infatti in questa importante settimana della moda abbiamo pianificato iniziative sia a livello digitale, con sfilate, sia momenti di incontro di persona”.

Considerando che il distretto marchigiano principalmente lavorava con la Russia, verso quali mercati lei consiglia di guardare?

“Il Covid sposterà ancora di più il baricentro verso Oriente: Cina, Giappone, corea del Sud ed est asiatico in generale. Sono Paesi già ripartiti e che comunque hanno dimostrato di reagire meglio commercialmente alla pandemia”.

Presidente Ferro, ma le aziende cosa le chiedono?

“Aiuti diretti per inseguire la ripresa e supporto per accrescere il modello di business, in modo da integrare il commercio elettronico alle fiere, come il Micam, il Mipel o Lineapelle”.

LEGGI

L'inaugurazione del Micam

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram