Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Gismondi a Bruxelles: in prima linea per turismo e lotta ai femminicidi

22 Novembre 2019

MONTEGRANARO – Ha preso l’aereo ed è atterrato a Bruxelles, destinazione Parlamento Europeo per parlare di violenza contro le donne, di politiche attive, di azioni concrete. Gastone Gismondi, consigliere provinciale e comunale della Lega, è stato scelto tra i rappresentati delle piccole istituzioni dal gruppo europeo della Lega, che ha voluto mandare anche un messaggio alla Ue in generale. “L'Europa che vogliamo è quella degli amministratori vicini alla gente e non dei burocrati e delle banche, quella dove le battaglie di civiltà sono quelle per cui la tutela dei cittadini che passa attraverso l'applicazione di leggi giuste e realmente efficaci”.

Ad invitare tutti è stata l’onorevole Cinzia Bonfrisco in occasione dell'iniziativa sul femminicidio 'Il muro delle bambole’, organizzata nel nome di Pamela Mastropietro. Ospite una corposa delegazione regionale: i sindaci Enrico Rossi (Cartoceto), Luca Piergentili (Sarnano) e Daniel Matricardi (Montalto), i consiglieri provinciali Giovanna Angelici (Ascoli Piceno), Rossalla Ruani (Macerata), Gastone Gismondi (Fermo) e Giovanni Dallasta (Pesaro). Ad accompagnarli il responsabile organizzativo della Lega Marche Luca Sabbioni.

Gastone Gismondi al Parlamento Europeo

“È stato importante, ho potuto anche aprire nuovi contatti con il Parlamento europeo. La Bonfrisco fa parte della commissione legata al Turismo, importante per il Fermano e Montegranaro avere questo contatto. E infatti ne ho subito parlato con Giuseppe Nuciari, dirigente comunale e anima del Veregra, facendogli aprire anche a lui nuovi contatti. Quando mi muovo penso a tutto il territorio, in questo sento il mio ruolo di consigliere provinciale”. Entrando nel merito della conferenza sui femminicidi: “È stato un importante momento di politica, di approfondimento e confronto con i diversi gruppi politici. Tutti vogliamo difendere le donne, pur nelle differenze di pensiero che contraddistinguono le diverse anime politiche” ribadisce Gismondi.

“Vedere da vicino una realtà complessa come quella del Parlamento Europeo è un'opportunità per noi amministratori e ringraziamo per questo la Lega Marche e l'onorevole Bonfrisco la cui azione nei confronti della crescita del territorio è costante. Aver legato la nostra presenza all'evento intitolato alla povera Pamela oltre che permetterci di riaffermare la vicinanza delle Marche alla famiglia e, attraverso Pamela, a tutte le donne vittime di violenza, ha reso ancora più simbolica la nostra presenza di leghisti impegnati sul territorio perché il territorio esca dalla progressiva spirale di degrado sociale sempre più diffuso che rischia di ridimensionare il ruolo di isola felice tradizionalmente appannaggio della regione” aggiunge Gismondi insieme ai colleghi amministratori.

r.vit.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram