Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Fermo, le direttive del Prefetto: locali aperti dopo l'1, ma al mare col metro: controlli ferrei su ombrelloni e lettini

5 Giugno 2020

FERMO – Dal lungo incontro in prefettura tra Vincenza Filippi, i sindaci della costa fermana e le forze dell’ordine sono uscite due indicazioni principali importanti, “partendo dall’importanza di dover coniugare la tutela della salute pubblica, che deve tuttora rimanere prevalente, con la salvaguardia del tessuto socio-economico del territorio”.

 La prima è che i locali non dovranno più chiudere all’una di notte. “Questo – spiega il prefetto - con l’auspicio di una sempre maggiore responsabilizzazione delle persone nel mantenere le dovute distanze interpersonali, indossando in modo appropriato le mascherine nei luoghi chiusi e tenendole, preferibilmente, anche all’aperto laddove ci si trovi, comunque, in compagnia, se pur nel rispetto delle distanze minime”. I sindaci hanno invece confermato la chiusura notturna delle spiagge libere.

La seconda riguarda invece i balneari. Per loro si preannuncia un we di controlli. “Vogliamo sensibilizzare ed invitare gli esercenti di stabilimenti balneari (titolari di concessioni demaniali marittime) al rispetto della vigente normativa: la distanza tra ombrelloni della stessa fila e tra file deve in ogni caso garantire una superficie minima di 10,5 mq a paletto. Nel dettaglio – precisa la prefetta - è consentita la possibilità di posizionare gli ombrelloni con distanza minima di 4,60 metri nella stessa fila e 3 metri tra le file”.

A fronte di queste indicazioni, se il posizionamento degli ombrelloni dovesse essere sensibilmente divergente rispetto alle prescrizioni vigenti (specie se di oltre i 50 cm), “si formula una sentita raccomandazione agli esercenti degli chalet lungo la costa della provincia fermana, a voler con immediatezza provvedere a riposizionare i propri ombrelloni, rimodulando, quindi, le attrezzature installate sulla rispettiva area demaniale marittima avuta in concessione, al fine di non incorrere in eventuali sanzioni amministrative a seguito di controlli che, nelle prossime settimane, saranno effettuati dalle forze di polizia, statali e locali, chiamate a procedere alle attività di verifica delle misure di contenimento epidemiologico da COVID-19 sul litorale”.

Controlli che ci saranno anche sulle spiagge libere.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram