Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Decreto Agosto e costo del lavoro, Cesetti scrive al Ministro. La Morani: "Estendere la misura alle aree di crisi"

10 Agosto 2020

FERMO – Si muove l’ala governativa delle Marche. Dopo la protesta del mondo economico (LEGGI) e le prime posizioni di Fratelli d’Italia (LEGGI) e Lega (LEGGI), ecco il Pd. A parlare sono due big, uno regionale, Fabrizio Cesetti, e l’altro nazionale, la sottosegretaria Alessia Morani.

L’assessore, che ha anche la delega all’area di crisi complessa, ha subito inviato una lettera ai ministri competenti per chiedere “l’estensione dello sgravio contributivo del 30% sui contratti di lavoro a tempo indeterminato e a termine, per il momento limitato alle aziende del Sud, anche a quelle delle aree di crisi complessa della Regione Marche”.

Questo perché l’incentivo, che si va a sommare a numerose azioni per il sud, finirebbe per penalizzare chi è già in difficoltà: “La nuova misura, che nelle intenzioni del Governo dovrebbe diventare strutturale, rischia di creare una forte disparità tra territori contigui che tra l’altro condividono analoghe problematiche in termini produttivi e occupazionali. La Regione Marche non solo è interessata da tre processi di aree di crisi industriale complessa, ma confina con la Regione Abruzzo con la quale ha in comune la natura di “Regione in transizione” per la politica di coesione 2021/2027, in virtù del calo del PIL dovuto anche alle grandi crisi dei settori del bianco e del calzaturiero” prosegue Cesetti, che ha trovato man forte anche nel consigliere Giacinti (LEGGI).

Il rischio è che una differente regolamentazione degli incentivi per l’occupazione in zone limitrofe “possa creare un effetto distorsivo sulle scelte localizzative delle imprese che vogliono investire e di compromettere seriamente la strategia di rilancio dell’area di crisi fermano-maceratese, in corso di avvio con i bandi nazionali e regionali già in queste settimane e di tutte le altre aree di crisi. Per questo è assolutamente necessario estendere i benefici della norma appena introdotta anche alle aree di crisi delle Regioni confinanti con quelle del Sud”.

Lo ha capito Alessia Morani, che annuncia provvedimenti: “La decontribuzione per il mezzogiorno approvata nel Decreto agosto è una misura giusta. Sono consapevole però che altre zone dell'Italia sono molto in sofferenza: mi riferisco a tutti i territori in cui insistono ad esempio aree di crisi complessa. Ho proposto per questo al ministro Patuanelli di verificare le condizioni per estendere questa misura anche alle aree di crisi complessa. Sarebbe un provvedimento utile ad aiutare interi distretti industriali a ripartire e a tornare ad essere competitivi con risvolti molto positivi anche per l'occupazione”.

LEGGI L'EDITORIALE: Meridionali ma non troppo

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram