Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Crisi del calzaturiero e scogliere, Putzu ha già le priorità. E Marcotulli guarda al Comune nel 2023

23 Settembre 2020

PORTO SANT’ELPIDIO - Cresce il partito a Porto Sant’Elpidio come certifica il 27% dei voti in città (2690 voti), “che non è più una roccaforte della sinistra” conferma David Gentili. “Un premio al nostro lavoro i voti ad Acquaroli, 6156 per il 55%, e i 1454 voti personali di Andrea Putzu. Dal 2013, quando Fdi era al 2,3%, al 2020 con il traguardo di essere il primo partito. “Sappiamo che tanti vorranno salire sul nostro carro, abbiamo le porte aperte ma ci sarà una valutazione su onestà e capacità”.

Soddisfatto Giorgio Marcotulli, capogruppo in consiglio e perno della campagna elettorale di Fdi in provincia: “Noi saremo il braccio operativo di Putzu in città, cercheremo di raccogliere le istanze in modo che lui poi trasformi le proposte in risposte. Siamo pronti a collaborare con l’amministrazione, è importante avere un rapporto diretto per la città con la regione. Penso alla difesa della costa, alle politiche economiche, al turismo: noi siamo disponibili come minoranza che diventa maggioranza ad Ancona. Dopo Petrini si torna in consiglio regionale e siamo certi che saprà lavorare bene” sottolinea Marcotulli.

Entra in consiglio comunale Andrea Balestrieri, che prende il posto di Putzu che ha protocollato stamattina le sue dimissioni, e incassa il plauso “per avere fatto di Fratelli d’Italia il primo partito in provincia”. Per Marcotulli, che guarda già anche al 2023 cittadino con le elezioni per il sindaco, è evidente “che la politica la deve fare chi fa politica e che il civismo è utile, ma poi deve scegliere e interagire”.

Balestrieri allarga subito lo sguardo da Porto Sant’Elpidio: i quattro candidati hanno garantito 16.883 voti di lista. “Sono orgoglioso, punte del 36% a Smerillo e in molti comuni dell’interno. Abbiamo intercettato le problematiche, sapendo ascoltare e dare risposte ai cittadini. Sapevamo che non avendo la lista a Fermo qualcosa avremmo lasciato, ma invece il 26,7% dei cittadini hanno scelto Fdi per le regionali. il partito dilaga e quindi il lavoro capillare proseguirà”.

Ci saranno nuove aperture di circoli, in crescita il tesseramento anche grazie al traino della presidente nazionale Giorgia Meloni che con Putzu nel 2013 fondò il partito. “Con gioia torno in consiglio per dare un contributo alla mia città” conclude Balestrieri dando parola a Balestrieri.

“Sapevo che avremmo fatto bene in città, ci credevo al primo posto. Siamo una grande squadra crescita con la candidatura a sindaco di Marcotulli. Oggi incassiamo la fiducia”. Dopo 17 anni se ne va dal consiglio comunale, “ma lasciare il posto a Balestrieri mi lascia sereno. Una persona che ma la città e che ha una visione più ampia, altrimenti Fratelli d’Italia non raggiungeva il 23% in provincia”.

Fratelli d’Italia per il 65% degli elettori che l‘hanno scelto ha ottenuto una preferenza. “Grande merito a Di Ruscio, valore aggiunto che ha dimostrato il suo radicamento sul territorio. Grazie a Romina Gualtieri, ha fatto un grande lavoro, e a Maria Lina Vitturini. Ecco, io rappresento tutti loro e ogni cittadino fermano”.

Bello commentare una campagna elettorale in cui si giocava per vincere, dopo anni da attori non protagonisti: “Ora dovremo dimostrare cosa vogliamo fare e cosa sappiamo fare. Per infrastrutture, disabilità, ricostruzione, calzaturiero, che ha bisogno di riduzione del costo del lavoro e sostegno in giro per il mondo, cultura e turismo. Ancora di più in questa provincia, considerata per troppo tempo di serie C”.

Era uno del partito dei ragazzini nel 2013 e oggi con orgoglio può parlare di strada giusta, forte di valori mai negati. “Per la mia città l’impegno primario sarà per le scogliere. Non le prometto in due anni, come fatto da qualcuno fino a oggi. Serietà non è illudere i cittadini. Inizia un percorso che non dura cinque anni, ma almeno decenni. Non vogliamo trattamenti di favore, ma quello che ci spetta”.

Sfida è anche ottenere un assessore per il territorio. “Non faccio io la squadra. Acquaroli oggi ha a disposizione tre consiglieri regionali, sarà determinante fare squadra tra noi, coprendo più spazi. Non mi interessa l’assessorato, dipenderà dagli equilibri ma siccome so che Acquaroli è un bravo allenatore farà la squadra migliore”.

La chiusura è di nuovo territoriale: “Tanti piccoli comuni mi sono stati vicini. A riprova che se uno considera anche chi è più lontano da Fermo poi viene ripagato. Sono sempre stato un referente per loro, con il mio ruolo dentro Fdi, lo sarò anche oggi in regione” conclude Putzu che da Porto Sant’Elpidio ha incassato i complimenti del sindaco Franchellucci che ha chiesto e garantito collaborazione.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram