Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Cassa integrazione, seimila domande: servono 16 milioni per coprire due milioni di ore

3 Aprile 2020

La Bcc del Fermano pronta ad anticipare fino a 1400 euro a lavoratore.

FERMO – Seimila domande per 2milioni di ore di cassa integrazione in deroga, pari a 16 milioni di euro. Il sistema si è subito attivato, nonostante i tempi di azione strettissimi e l'ampia platea di beneficiari, mai entrati prima nel sistema. Per gestire l'inevitabile sovraccarico del sistema Co Marche, è in fase di attivazione una piattaforma completamente dedicata, che sarà operativa dall'inizio della prossima settimana, ma intanto prosegue anche nel we.

La cassa integrazione in deroga viene concessa per 9 settimane con decorrenza dal 23 febbraio 2020 su richiesta dei datori di lavoro del settore privato inclusi quelli agricoli, della pesca, del terzo settore e del mondo delle professioni compresi gli enti religiosi civilmente riconosciuti, con unità produttive nelle Marche.

Beneficiari sono i lavoratori dipendenti sia a tempo determinato che indeterminato (operai, impiegati, quadri, apprendisti con contratto professionalizzante, soci lavoratori delle cooperative con rapporto di lavoro subordinato, lavoranti a domicilio in regime di mono commessa, pescatori anche delle acque interne, imbarcati a qualunque titolo e /o iscritti a ruolino di equipaggio e tutti gli altri lavoratori dipendenti con qualsiasi forma contrattuale di lavoro subordinato). La causale per il ricorso alla Cigd è unica: “Sospensione effettuata per l'emergenza epidemiologica da Coronavirus -COVID 19”.

Intanto ci sono banche a cui è chiesto di aiutare le imprese. E la prima ha risposto presente. La Banca di Ripatransone e del Fermano ha aderito alla convenzione sottoscritta a livello nazionale dalle parti sociali (sindacati e imprese), dall’Abi (Associazione bancaria italiana) e dal ministro del Lavoro Nunzia Catalfo per consentire agli istituti di credito di anticipare fino a un massimo di 1.400 euro per la Cig a zero ore di 9 settimane (assegno proporzionato, se per periodi inferiori o se part-time).

“La priorità che ha scosso e mosso la Bcc di Ripatransone e del Fermano – spiega il direttore Vito Verdecchia – era quella di  stare accanto ai lavoratori e accorciare il più possibile i tempi di percezione dei loro emolumenti per dare un segnale forte di vicinanza”.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram