Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Verde Mare, c'è il dissequestro. Felice Chiesa assolto "perché il fatto non sussiste"

5 Dicembre 2019

FERMO - Assoluzione perché il "fatto non sussiste". Dopo tre ore di Camera di Consiglio il Tribunale di Fermo ha emesso la sentenza di assoluzione nei confronti di Felice Chiesa, titolare del camping Verde Mare che era stato accusato di lottizzazione abusiva con tanto di sequestro della struttura di Marina Palmense.

Per l’imprenditore era stata chiesta una condanna a 10 mesi, invece è arrivata un’assoluzione piena con il giudice Bondi Ciutti che contestualmente ha disposto il dissequestro dei locali.

Grande soddisfazione da parte degli avvocati Francesco De Minicis e Savino Piattoni, legali di Chiesa. Durante la lettura della sentenza in aula erano presenti anche 50 rappresentanti del comitato (pro Verde Mare).
Si tratta di una sentenza molto importante per l'intero territorio.

Il camping di Marina Palmense, inaugurato nel 1973, generava 170mila presenze turistiche all'anno, alle quali era inevitabilmente collegato tutto l'indotto legato al commercio, in zona e non solo. All'interno della struttura vi erano 150 dipendenti, oltre a quelli che lavoravano in ristoranti e bar legati alla struttura principale, tutta gente che ha perso il proprio lavoro, sebbene stagionale. Dopo questa sentenza l'attività del Verde mare è pronta a riaprire i battenti.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram