Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Vaccino, palloncino e attestato: così i bambini del Murri dicono sì al vaccino

11 Gennaio 2022

di Francesca Pasquali

FERMO - Scarpe enormi, abiti colorati, bombette in testa e grossi sorrisi dietro le mascherine. Forse, tra qualche anno, questo giorno l'avranno dimenticato.

Ma, per un po', i piccoli che oggi hanno ricevuto la prima dose di vaccino, se lo ricorderanno bene. Anche perché, a rallegrarli nell'attesa, c'erano i clown dell'associazione“Magicabula”. Dottor Pistacchio e Memole che hanno intrattenuto i piccoli. Qualche soffio nei palloncini ed ecco prendere forma un fiore, che diventa un braccialetto da infilare al polso. Una settantina i bambini della fascia d'età 5-11 anni vaccinati oggi inviale Trento, dove, dopo le prime sedute al Dipartimento di prevenzione, si sono spostate le vaccinazioni dei piccoli, nel plesso della “don Dino Mancini”, con ingresso e locali indipendenti da quelli della scuola elementare. Da adesso in avanti, le sedute dei piccoli si terranno, di mattina, dal lunedì al venerdì. Il martedì e il mercoledì anche di pomeriggio. Prima di presentarsi, bisogna prenotare sulla piattaforma della Regione.

A salutare piccoli e genitori, oggi pomeriggio c'erano il sindaco Paolo Calcinaro, la primaria della Pediatria del “Murri”, Luisa Pieragostini, e il direttore dell'Area vasta 4. Roberto Grinta ha ribadito la necessità di vaccinarsi, anche nelle fasce d'età più giovani, «con un vaccino sicuro». E ha definito «sotto controllo» la situazione sanitaria del "Murri", dove i ricoverati in Terapia intensiva sono scesi a quattro (ieri erano sei).Celeste è la vaccinata più giovane di oggi pomeriggio.

Cinque anni li ha fatti a novembre. La mamma dice che è un po' preoccupata, che ha cercato di spiegarle a che serve il vaccino e che a casa è pronto un regalo per lei. Mentre aspetta di entrare nell'ambulatorio, i clown le preparano un braccialetto di palloncini. Passa qualche minuto e la chiamano. Entra con la mamma.

Dentro, ci sono due pediatre e un'infermiera con una coroncina in testa. È lei che la vaccina. E fa in un lampo. Celeste esce con in mano l' “Attestato di coraggio”, un foglio di carta con scritto il suo nome. Ce ne sono per tutti i bambini che si vaccineranno. Per ricordare una giornata a suo modo indimenticabile.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram