Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Vaccino, il 27 si parte. L'Aifa: "Efficacia altissima". I sanitari fermani si prenotano per le prime dosi: "Obiettivo 70% di adesione"

22 Dicembre 2020

FERMO – “La campagna vaccinale si concluderà in ragione delle disponibilità dei vaccini. In ogni caso contiamo a settembre di arrivare al 70% della copertura vaccinale e quindi ad avere una certa immunità di gregge. A giugno pensiamo di raggiungere un 30-40%” sottolinea Sandra Zampa, sottosegretaria al ministero della Salute.

“In questa prima fase ma anche per le fasi successive, per i primi 2 o 3 mesi, il vaccino sarà coordinato e somministrato attraverso la struttura commissariale e le regioni. Operatori sanitari e Rsa interessati alla somministrazione del vaccino saranno identificati sulla base di specifiche liste regionali” aggiunge il direttore generale di Aifa, Nicola Magrini.

Per i prossimi mesi, dunque, non ci sarà un meccanismo di prenotazione ma di chiamata. “Successivamente, con il coinvolgimento dei medici di famiglia, ha concluso, si vedrà come fare”. La speranza è che i sanitari rispondano sì alla vaccinazione. In questi giorni è in corso la ‘prenotazione’ del vaccino che, va ricordato, è su base volontaria anche all’interno della sanità. L'Asur Marche, e poi le varie territoriali, si sono mosse facendo partire moduli da compilare e rinviare alle direzioni. Non tutti sembrano però intenzionati a farsi vaccinare. “L’obiettivo è avere il 70% di adesione” commentano dall’Area Vasta 4.

I dubbi dovrebbero scemare con i dati forniti da Magrini. “Il 95% è il dato dell'efficacia, vale a dire che nei grandi studi effettuati per questo vaccino di oltre 40.000 pazienti, 20.000 che hanno ricevuto il vaccino e 20.000 che hanno ricevuto un identico placebo, il 95% è stata la capacità di prevenzione del numero di persone che si sono ammalate di Covid. Quindi siamo passati dai 162 nel gruppo dei non vaccinati a solo 8 nel paziente del gruppo che invece ha ricevuto il vaccino".

Allo Spallanzani non hanno dubbi e il 27 dicembre verranno vaccinati i primi 50 medici e i primi 50m infermieri. “Il vaccino ha mostrato un'efficacia altissima, la soglia per essere approvato era del 50% di riduzione del numero dei malati nel gruppo trattato rispetto al placebo- ha proseguito Magrini - La possibilità di sapere se un paziente ha risposto o meno è data dalla risposta anticorpale e possiamo dire di sì. L'Italia avvierà studi specifici nel prossimo anno su diverse popolazioni per sapere anche a che livello si situerà la risposta complessiva, se pari alle attese o meno, e si valuterà quindi sia l'efficacia- ha concluso- sia gli effetti indesiderati o reazioni avverse nell'uomo".

Raffaele Vitali

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram