Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Una nuova casa per la Croce Rossa dei Sibillini: servizi tecnologia, ambulanza e formazione

22 Agosto 2020

COMUNANZA – Già sono operativi h24, con una nuova sede diventeranno ancora più efficienti. La Croce Rossa dei Sibillini entro un anno potrà ritrovarsi all’interno del Centro Polifunzionale di Protezione Civile realizzato dalla Croce Rossa Italiana, Unità di progetto Sisma Centro Italia. La Cri Sibillini vede attualmente circa 150 volontari, di cui circa 80 impegnati nel servizio operativo nei vari ambiti di Croce Rossa.

La gara da 1milione e 125mila euro si è conclusa, non essendo stato presentato alcun ricorso. Per cui, la ditta Subissati di Ostra Vetere deve solo firmare il contratto e potrà aprire il cantiere.

“La struttura, prevista nell’ambito delle attività di supporto alle popolazioni del Centro Italia colpite dagli eventi sismici del 2016 e 2017, è realizzata con fondi della Croce Rossa Italiana, provenienti da donazioni per le finalità di ricostruzione post-sisma. Sarà di circa 400 metri quadri. Il centro Polifunzionale, una volta concluso, sarà sede della Cri Comitato Sibillini che lo gestirà e della Protezione Civile”.

A fianco alla struttura è già pronta anche una piattaforma per eliambulanza abilitata per il funzionamento H24, la cui realizzazione è stata finanziata dalla Regione Marche. oltre a questo, nuovi servizi sociosanitari saranno garantiti dalla Fondazione Carisap. Quindi attrezzature necessarie per servizi di telemedicina, teledermatologia e telecardiologia, che permetteranno di effettuare diagnosi a distanza per i pazienti delle categorie più fragili della popolazione e in situazioni di emergenza, che ben si conciliano con il progetto ‘La terra che cura’ già avviato e che prevede anche un taxi sociale.

Sono previste anche una nuova ambulanza, una sala operativa, un’area formazione, a cui tiene particolarmente Francesco Lusek, il Disaster manager che è al fianco dei volontari.

In attesa del ‘nuovo’, c’è l’attività quotidiano, che prevede anche una postazione fissa nel fine settimana alla Goal dell’Infernaccio, tornata a essere la meta principale dei turisti tra i Sibillini. E poi l’attività sociale, con la consegna di mille litri di latte alle famiglie bisognose dell’area, avvenuta grazie alla Vis Trasporti di Porto S. Giorgio, coinvolta da Lusek, insieme con la Caritas di Amandola e con la Cri di Matelica e Visso.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram