Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Un pezzo di Sutor se ne va, addio a Pizzuti. "Per me la maglia gialloblù è unica, amore e orgoglio"

30 Luglio 2020

MONTEGRANARO – Non era stato scelto a caso per la campagna abbonamenti nel 2013, quando a tutti era stato chiesto uno sforzo, un metterci la faccia per i colori giallo e blu della Sutor. Ma da oggi Peppe Pizzuti, lo ‘zio’ del basket veregrense, non c’è più. Montegranaro è rimasta silente alla notizia, una delle guardie che hanno fatto la storia della squadra se ne era andato.

Ma chi era Pizzuti? Si potrebbe dire uno dei fondatori della Zeis Excelsa, uno in prima linea quando c’era da impegnarsi nel sociale, un cittadino modello. Ma Pizzuti era qualcosa di più, era un giocatore della Sutor che della Sutor viveva. E le sue parole, quando venne chiamato a condividere la campagna ‘La nostra storia è nelle tue mani’, valgono più di ogni discorso.

“È iniziato qui il gioco del basket, buttando via i vecchi cerchi, mettendo i certi nuovi e abbiamo cominciato a giocare con entusiasmo” raccontava dal campo dei Tigli. “Eravamo tutti di Montegranaro, tutti calzolai e un po’ con la prepotenza, un po’ con la forza abbiamo fatto una squadra che ha riempito di soddisfazione il paese”.

Mentre parlava, un pensiero ai tanti compagni di gioco, che il cielo aveva chiamato in anticipo. E ora con loro giocherà ancora, seguendo la sua Sutor, che resiste in serie B, dall’alto.

“La maglia della Sutor per noi era il massimo, non è che la guardiamo e poi la buttiamo lì. Per noi è tutto amore. E quindi saremo sempre al fianco della Sutor, perché siamo stai onorati di aver vissuto un grande periodo e oggi con la serie A. In Italia c’è solo la Sutor, una squadra meravigliosa e una grande società. E così continuammo a vivere questo miracolo di pallacanestro, ammirati da tutti” concludeva Pizzuti.

Che oggi è stato salutato dai bersaglieri, faceva parte dell’associazione, e che domani sarà accompagnato dalla fanfara fino alla chiesa di San Serafino dove alle 17 la sua Montegranaro gli darà l’ultimo saluto.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram