Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Sicurezza, subito obbligatori i seggiolini anti abbandono in auto. Multe salate in arrivo

11 Novembre 2019

FERMO – Attenzione. Il 7 marzo diventa sette novembre e così da domani diventa obbligatorio, per chi trasporta bambini con meno di 4 anni, installare dispositivi per prevenire l'abbandono di bambini nei veicoli chiusi. COME FUNZIONA

Un’accelerazione inaspettata quella del ministero dell’Interno attraverso una circolare esplicativa sull’articolo 172 del codice della strada. Stupita anche l'Asaps, Associazione sostenitori Polstrada. “Il decreto - spiega l'Asaps - prevede che i dispositivi «dovranno attivarsi automaticamente e dovranno essere dotati di un allarme in grado di avvisare il conducente della presenza del bambino nel veicolo attraverso appositi segnali visivi e acustici o visivi e aptici, percepibili all'interno o all'esterno del veicolo (potranno essere dotati anche di un sistema di comunicazione automatico per l'invio di messaggi o chiamate)”.

Il Decreto del ministero dei Trasporti ha stabilito anche le caratteristiche tecniche di questi dispositivi “che potranno essere integrati all'origine nel seggiolino, oppure una dotazione di base o un accessorio del veicolo, ricompreso nel fascicolo di omologazione dello stesso oppure un sistema indipendente dal seggiolino e dal veicolo”. Chi non si doterà di questi dispositivi incorrerà nelle violazioni previste dall'articolo 172 del Codice della Strada, con sanzione amministrativa da 81 a 326 euro (pagamento entro cinque giorni 56,70 euro) e la decurtazione di 5 punti dalla patente. “Genitori, nonni e accompagnatori affrettatevi”. Una prima richiesta di sopspensioen delle sanzioni è arrivata dal deputato del Pd Ubaldo Pagano, componente della commissione Bilancio della Camera: “Il ministero dell'Interno sospenda per il momento le sanzioni sui seggiolini antiabbandono, il cui obbligo è in vigore da domani, 7 novembre, finché i cittadini non saranno stati informati in maniera corretta e diffusa sulla nuova normativa e finché non sarà operativo l'incentivo di 30 euro all'acquisto, previsto da Dl Fisco. I cittadini devono essere informati correttamente, magari anche con una campagna ad hoc sulle televisioni Rai, Mediaset, La7, etc, prima di rischiare di subire sanzioni. Rimane, poi, da definire l'agevolazione all'acquisto dei nuovi dispositivi: il dl Fisco ha stanziato 15,1 milioni, ma la disciplina dell'attuazione dovrà arrivare con un dm Mit, di concerto con il Mef. Prima di iniziare a sanzionare, si completi tutta la procedura”.

Intanto, ad Ascoli Piceno, il Comune garantisce un contributo fino a cento alle famiglie ascolane per l'acquisto di sistemi anti-abbandono. “Il decreto fiscale 2020 prevede però un contributo limitato a 30 euro per ciascun dispositivo anti-abbandono acquistato. Ascoli sarà uno dei primi Comuni in Italia a contribuire in maniera molto più sostanziale alla spesa che le famiglie dovranno sostenere. La sicurezza dei più piccoli - prosegue - è una priorità assoluta della nostra amministrazione. In arrivo un bando da cui uscirà una graduatoria” spiega il sindaco Marco Fioravanti e l'assessore ai servizi sociali Massimiliano Brugni.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram