Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Scuolabus, servono più mezzi a P.S.Elpidio. Marcotulli: "Chiamiamo una ditta esterna, ma garantiamo i 400 bambini"

11 Agosto 2020

PORTO SANT’ELPIDIO – Distanziamento fisico e non solo nelle scuole (ascolta IL PIANO DEL SINDACO FRANCHELLUCCI), il comune di Porto Sant’Elpidio gioca d’anticipo con una delibera di Giunta per regolamentare anche il servizio di trasporto pubblico per le scuole. Fino allo scorso anno il servizio è stato garantito a 400 bambini con sei autobus e sette autisti.

Ora nuovi criteri che stabiliscono le priorità, visto che qualcuno potrebbe restare a piedi: “Agli utenti residenti a Porto Sant’Elpidio rispetto a quelli residenti fuori Comune, agli utenti appartenenti a famiglie che non dispongano di un automezzo proprio, agli utenti di cui entrambi i genitori lavorino, agli utenti la cui abitazione disti maggiormente dalla scuola frequentata. A fronte di questo, subordiniamo il pagamento della prima rata del trasporto scolastico per l’a.s. 2020/2021 all’effettiva conferma dell’accoglimento della domanda”

Il consigliere Giorgio Marcotulli, avanza qualche critica e rilancia con una proposta: “Negli anni abbiamo assistito anche a una parziale esternalizzazione. E a oggi, al di là delle linee guida, la logica fa presupporre che distanziamento fisico e doppio turno della mattina, oltre alla sanificazione, necessiterà di più mezzi e autisti. Altrimenti il rischio è che la graduatoria escluda molti bambini”.

E allora, ecco la proposta: “Integriamo il servizio, magari chiamando la Steat o un altro gestore, per implementare il servizio. Se apriamo le domande ora, le graduatorie saranno pronte a inizio settembre, rischiamo quindi di trovarci senza i mezzi necessari. Qui le persone chiedono lo scuolabus per motivi reali, non per vezzo”.

Ma per farlo servono risorse. “Per questa linea aggiuntiva il Comune deve farsene carico. Che poi magari si riveda la tariffa dello scuolabus è probabile. Magari si stabiliranno nuovi criteri, con una onerosità che cresce in base ai redditi. Meglio questo, un pagamento parametrato al reddito, che dire a un bambino ‘trova un altro modo per arrivare a scuola’. Dobbiamo garantire tutti” prosegue il consigliere comunale di Fdi.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram