Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Sculture in sabbia giganti e cinema in cuffie: Fermo sa stupire dalla costa al centro

22 Luglio 2020

FERMO - Monica Ferracuti di eventi No Stop e Mauro Torresi, assessore al Commercio, sono le due figure chiave che hanno portato alla nascita delle Sculture di sabbia. “Trovare idee non banali, di novità, che garantissero attrazione e curiosità al tempo del Covid. Questo ci ha stimolato e le sculture ne sono un esempio vincente” sottolinea il vicesindaco Francesco Trasatti.

Nell’area del palio dei sapori arrivano i cartoni animati in sabbia. “Non facile realizzarle tra casse, quintali di sabbia, alloggio e vitto per gli artisti che di solito si esibiscono a Cervia, casa delle sculture di sabbia”.

L’obiettivo è di portarsi via un ricordo con il selfie e la foto insieme alla scultura preferita, che sia Dumbo, la Bella e la Bestia, Madagascar, Pinocchio o il duomo di Fermo riprodotto alla perfezione. “Abbiamo preso i primi contatti un paio di anni fa, ora la realizzazione. In tanti hanno pensato che le abbiamo trasportate e invece le abbiamo realizzate qui” sottolinea Monica Ferracuti.

2,5metri per quattro di base, ecco le sculture: acqua e sabbia ben compattate “con alla fine un po’ di colla vinilica per farle resistere alla pioggia, facendola scivolare via” spiega l’ideatrice. Taglio del nastro, ma in realtà sono un paio di giorni che le sculture sono pronte. Le sculture sono ammirabili dalle 18 alle 20, e poi dalle 21 alle 23.30 tranne la domenica.

Per ogni scultura 5 giorni di lavoro, 2,5 giorni di compattazione della sabbia e due per scolpire. Quattro artisti in azione: due dal Veneto, uno da Cesena e una da Roma: “Scolpiscono qualunque cosa, dal ghiaccio al marmo passando per cioccolata e sabbia”.

Romina Giammarini e Maria Vittoria Ortenzi sono le altre due figure degli uffici che hanno permesso di realizzare il tutto nel modo migliore. “Primi due giorni con il biglietto a 2,50 euro e ora la decisione: vogliamo far sì che tutti possano entrare, per cui l’accesso sarà libero. Chi vorrà potrà lasciare una offerta. Questo evento mi fa pensare al ‘dai momenti di difficoltà si trovano nuove risorse’. Non ci credevo e invece abbiamo creato novità: non più solo carnevale e sagre, ma cena in piazza, sculture e silent movie sono una certezza”.

E Andrea Cardarelli, l’uomo del cinema dai monti al mare, conferma: “Il duo ‘trattore’, perché Trasatti e Torresi non si fermano davanti a nulla, ha pensato all’idea del cinema in cuffie. Ovvero, le immagini potranno vederle tutte, ma se uno vuole sentire dovrà prendere le cuffie e vivere in maniera diversa i film, che vanno da Woody Allen a Botero passando per Aldo Giovanni e Giacomo”. Le cuffie permetteranno a una piazza che è sempre piena, di continuare a vivere, mangiando guardando un film o seduti su una delle sedie.

“Appuntamenti in ogni fine settimana fino ad agosto. Una serata è particolare, quella con il film muto di Chaplin che verrà musicato dal vivo da Matricardi e Cintio”. Cento i posti a disposizione, da prenotare tramite il numero unico con lo schermo che sarà sul palazzo delle poste, in modo che chiunque mangia può guardare il film (5 euro).

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram