Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Sanitari no vax, un centinaio quelli sospesi nelle Marche. Ma in 46mila si sono vaccinati

12 Settembre 2021

FERMO – Al Murri sono quattro, ma nelle Marche sono un centinaio gli operatori sanitari no-vax finora sospesi, sia dall'azienda regionale che dagli ordini professionali. Un numero indicativo ma ben lontano dai 1.181 professionisti che, a giugno, la struttura del commissario straordinario all'emergenza sanitaria aveva identificato come 'ancora non vaccinati’.

In realtà, dentro i mille c’erano anche marchigiani che lavorano fuori regione e quelli che per condizioni personali di salute, erano costretti a rinunciare alla somministrazione delle dosi. Per arrivare alla sospensione - prevista fino al 31 dicembre, data termine dello stato di emergenza - nelle Marche l’Asur (nella foto la direttrice Nadia Storti) ha lavorato su due binari: concedere il massimo del tempo possibile per convincere gli indecisi, e effettivamente molte posizioni integraliste sono rientrate, e non indebolire le strutture pubbliche, che hanno ancora bisogno di personale operativo.

I primi provvedimenti contro gli operatori sanitari che non avevano nel frattempo regolarizzato la propria posizione sono partiti nella seconda metà di agosto nelle quattro aziende ospedaliere (Asur, Ospedali Riuniti di Ancona, Marche Nord ed Inrca). A tracciare il perimetro all'interno del quale agire è la legge 76, che prevede l'obbligo vaccinale per chi svolge la propria attività nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio assistenziali, pubbliche o private, nelle farmacie e nelle parafarmacie.

Le opzioni sono due: collocare il lavoratore no vax, se possibile, a mansioni, anche inferiori, che non implichino contatti interpersonali o comportino il rischio di diffusione del Covid; oppure, nel caso ciò non fosse possibile, procedere immediatamente con la sospensione fino al completamento del piano vaccinale nazionale e comunque non oltre il 31 dicembre. Finora, in buona parte dei casi marchigiani, si è proceduto con le sospensioni. A fare da contraltare al dato, i quasi 46 mila sanitari che risultano invece vaccinati.

Raffaele Vitali

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram