Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Ricostruzione, Legnini cambia marcia: "Servono deroghe, misure straordinarie". Verducci: "Zona economica speciale"

2 Maggio 2020

AMANDOLA – Quattro ordinanza che potrebbero cambiare il corso della storia per i comuni colpisti dal terremoto del 2016. È convinto di questo il commissario alla ricostruzione, Giovanni Legnini, che però chiede “misure straordinarie per dare una svolta netta alla ricostruzione pubblica”.

Tra queste la 100 che introduce la semplificazione per il recupero dell'edilizia privata, e quella che elenca i 44 Comuni del cratere sismico “maggiormente colpiti”. Il commissario ha inoltre annunciato di aver richiesto altre 200 assunzioni da destinare agli Uffici speciali, ai Comuni e alla struttura commissariale “perché così come concepita e organizzata non è adeguata per far fronte alle necessità”. Se il recupero dell'edilizia privata "avrà una accelerazione con l'ordinanza sulla semplificazione che chiama in causa i professionisti e agli Usr assegna il ruolo di controllo - ha evidenziato Legnini - per la pubblica servono, nella sostanza, l'applicazione generalizzata della proceduta negoziata per importi inferiori alla soglia comunitaria di 5,3 milioni di euro e poteri straordinari in capo al commissario".

Secondo Legnini “vanno dati poteri che consentano di provvedere in deroga delle situazioni più critiche e complesse, in quelle dove vi sono impedimenti tali da richiedere un intervento derogatorio. Il modello deve essere Genova, anche se non amo modelli e si parla di due situazioni molto differenti, ma queste - ha ribadito - sono le condizioni per produrre una svolta sulla ricostruzione pubblica”.

Il commissario non si è limitato agli edifici, ha anche chiesto “di introdurre norme a sostegno dell'economia e dello sviluppo dei territori colpiti dagli eventi sismici. È importante sostenere queste zone che già vivevano in uno stato di emergenza prima del terremoto, per via dello spopolamento e di un progressivo impoverimento. Vorremmo introdurre - ha sottolineato Legnini - una misura stabile per sostenere le attività produttive, il turismo, la cultura, le infrastrutture digitali così che queste zone ritornino o abbiamo strumenti per attrarre o trattenere persone”.

Su questo Legnini incassa l’appoggio del senatore Francesco Verducci: “Molto importanti le ordinanze firmate oggi dal Commissario alla Ricostruzione Giovanni Legnini. Vanno adottate misure straordinarie per semplificare le procedure e superare i troppi rallentamenti burocratici. Serve un insieme di misure economiche strategiche a sostegno delle attività produttive, del lavoro, del turismo, della cultura, dei servizi sociali, delle infrastrutture viarie e digitali dei territori del cratere, in modo da farne a tutti gli effetti per gli anni a venire una 'zona economica speciale' in cui sperimentare un modello per lo sviluppo delle aree interne”.

Raffaele Vitali

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram