Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Regionali. Coerenza, passione e impegno. Putzu in stile De Gregori: "Sempre dalla stessa parte"

18 Agosto 2020

PORTO SANT’ELPIDIO – “Sempre dalla stessa parte”. Certo, Francesco De Gregori quando ha scritto la canzone ‘Sempre e per sempre’ non pensava proprio ad Andrea Putzu, ma la strofa è perfetta per chi, come il consigliere comunale elpidiense, non ha mai cambiato bandiera, restando fedele al tricolore oggi diventato Fratelli d’Italia.

Parte da qui, dalla sua coerenza, la corsa al seggio in consiglio regionale dell’elpidiense. E parte con una cena in uno dei pub della sua città, il Garden. Tante persone, iscritti e simpatizzanti, ma soprattutto tanti amici, compagni non sarebbe il temine più adatto, di ventura: l’onorevole Augusta Montaruli, il sindaco di Ascoli Piceno, Marco Fioravanti, l'assessore di Terni, Elena Proietti, il capogruppo consiliare a Porto San Giorgio Andrea Agostini.

Emozionato Putzu, che poi con due battute si è sciolto, anche grazie al supporto dei fidi Balestrieri e Marcotulli, anime di Fdi a Porto Sant’Elpidio. “Vicinissima è la possibilità di un governo con una diversa progettualità ed idea di futuro rispetto a chi la governa da sempre. Vi chiedo uno sforzo, da domani ciascuno di voi chiami 10 persone per convincerle a votare Francesco Acquaroli e dare la preferenza ad Andrea Putzu, un giovane valido, che ha esperienza, che c'è sempre stato ed ha passione autentica per la politica" ha sottolineato l’onorevole Montaruli. Una della generazione Atreju, come ricorda Putzu. Insomma, una della nuova guardia della destra nazionale.

“Rappresentiamo – riprende Putzu – la nuova classe dirigente che ha fatto militanza, che ha creduto in Giorgia Meloni quando ha ripreso in mano una fiaccola ormai spenta, rilanciando una destra di valori e di governo che vive una costante crescita”. È carico, sente di poter vincere, anche se dovrà superare Saturnino Di Ruscio, l’altro nome forte dei quattro candidati di Fratelli d’Italia. ma il partito con lui, è evidente. L’ex sindaco di Fermo corre da solo, con i suoi, con la sua esperienza, come rivendica nel suo slogan.

“Questa candidatura – ribadisce Agostini - è un meritato riconoscimento al forte senso di appartenenza ed all'impegno costante che Andrea ha sempre dedicato a Fratelli d'Italia". Coerenza appunto, ma anche capacità. Che gli viene riconosciuta da Fioravanti, uno che è diventato sindaco senza aver compiuto 40anni, riuscendo dove Putzu, nel 2013, non riuscì per poco.

"La sinistra cerca di vendere Mangialardi come il nuovo, ma tutti sanno che è una scelta in totale continuità con la giunta precedente - ha proseguito Putzu - Hanno candidato uno scarto, consapevoli della sconfitta. C'erano candidati più forti, come la sindaca Mancinelli, come lo stesso Ricci, che non sono scesi in campo. C'era una figura più aggregante come l'ex rettore Longhi, scartato perché non garantiva la gestione del potere che il Pd pretende di mantenere.

Noi ci siamo, orgogliosi della nostra coerenza e di un candidato presidente come Acquaroli, che riscuote sempre più fiducia. Mi impegnerò con tutto me stesso, per potenziare le infrastrutture, per dare risposte concrete e urgenti sulla ricostruzione, per una sanità che premi il merito e non la fede politica, per dare risposte ai settori produttivi in sofferenza, per un turismo che sappia valorizzare il brand Marche” conclude Putzu incassando l’applauso della sala.

@raffaelevitali

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram