Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Putzu, debutto tra gli applausi in Consiglio: contenuti e ironia per criticare Mangialardi e Cesetti

6 Novembre 2020

PORTO SANT’ELPIDIO – Andrea Putzu in consiglio regionale nel suo primo vero intervento tocca una serie di punti, stimolato dalle parole dell’opposizione. E lo fa parlando a braccio, con alcune linee guida scritte su un foglio sotto il microfono. “Ci sono occasioni per collaborare. E lo dico da chi è da sempre un consigliere comunale d‘opposizione. Visioni diverse, ma iniziative comuni possono nascere”.

Uno a uno li cita i consiglieri di minoranza e i loro spunti. “Invece che pensare alle politiche di accoglienza – sottolinea rivolgendosi a Mastrovincenzo - era meglio occuparsi delle politiche sulla natalità. Forse questo il Pd dovrebbe dire, non lamentarsi che stiamo perdendo popolazione”. E poi su Mangialardi: “Mi ricorda Veltroni, nel 2008 perse due elezioni. Un record non facile da eguagliare e che mi ha fatto piacere”. Non nega la stima per Mangialardi, “un bravo presidente dell’Anci”, ma le critiche sono feroci: “Mi ricordo le sue passerelle quando i campeggi ospitavano i terremotati, ma da lei mi aspettavo qualcosa di più, almeno qualche proposta. E invece pesandola politicamente sono deluso. Capisco che il suo programma di governo sia stato bocciata dai cittadini”.

Ma tocca anche Cesetti e il suo ‘abbiamo messo le mani nelle crisi industriali’: “E per fortuna, prima le avete distrutte le imprese. Vi ricordo – prosegue Putzu - che siete voi del Pd al Governo ad aver deciso gli sgravi del 30% per le aziende del sud e neppure siete stati capaci nell’inserire le aree di crisi in questo”. Inevitabile un passaggio sulla questione quota di genere: “Lei in Provincia ebbe una sola donna, magari su questo tema eviti di parlare. E lei oggi si sente in grado di criticare Acquaroli, forse poteva essere un maestro migliore”.

È un fiume in piena, stimolato dall’altra parte di Consiglio, che torna a parlare di ‘Ceriscioli come di un grande governatore’. “Ma perché non lo avete candidato invece di dirlo qui in consiglio. Non amo fare polemica, ma è evidente che Acquaroli è riuscito a riprendere in mano dei progetti, partendo dalla macroregione Adriatica, facendo sinergia. Questo è un passaggio importante per rilanciare un settore. Vi ricordo che siamo qui da un paio di settimane e con il compito di realizzare un Bilancio in pochi mesi. E questo Cesetti lo sa bene, che è stato bravo e attento nella sua gestione. Per questo vi chiedo responsabilità: basta critiche, collaborate e toglietevi la maglietta del Pd per indossare quella della regione Marche”.

Chi ci è riuscito, per Putzu, è Carancini, ex sindaco di Macerata, che ha fatto proposte: “La politica è legata al benessere dei cittadini, è un servizio. Certo, potremo anche sbagliare. Ma abbiamo due responsabilità: la prima è riparare i danni che avete fatto. Quando si deve ricucire un vestito è tutto più complesso; la seconda è rilanciare la Regione. Partendo dal vostro tradimento delle promesse, frutto di scelte sbagliate, come la dismissione dei piccoli ospedali. A Fermo ne abbiamo un esempio: non basta costruire un ospedale per rilanciarla”.

Non sarà facile costruire ‘una storia nuova’ come da slogan. “Ma spero che nuovi sarete anche voi dell’opposizione, più umili e pronti a collaborare, pronti al mea culpa. E invece, nonostante i cittadini abbiano premiato chi è stato tra di loro e non nei palazzi, avete scelto di dirvi bravi. Da oggi con noi non si parla più di Marche nord e Marche sud, non esistono cittadini di serie A e serie B. Una sfida difficile che di certo vinceremo prima se darete un contributo. Proviamo a essere un esempio per l’Italia, dove tutti lavorano per dare risposte ai cittadini in fretta e con competenza” conclude tra gli applausi della maggioranza.

r.vit.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram