Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Ponzano di Fermo alza la voce: "No all'ampliamento della discarica di san Biagio". Appello ai sindaci: "Fermiamo i camion di rifiuti"

22 Febbraio 2021

PONZANO DI FERMO - «Dobbiamo trasformare questa nostra bella regione in una pattumiera a servizio delle imprese o salvaguardare il nostro territorio e il futuro dei nostri figli?». Se lo chiede il Comune di Ponzano di Fermo, contrario all’ampliamento della discarica di San Biagio e al biodigestore, al centro della conferenza dei servizi di venerdì scorso.

Il Comune che più di tutti patisce i disagi dell’impianto ha consegnato otto pagine di osservazioni. Il sindaco Ezio Iacopini ha rimarcato «il disagio dei ponzanesi in trent’anni di discarica». A creare problemi – ha spiegato – sono i mezzi della nettezza urbana che arrivano dai 28 Comuni del Fermano che conferiscono in discarica e che attraversano il centro abitato del paese, «perdendo liquami e sacchetti», rallentando la viabilità e causando «continue puzze», «fino al percolato di pubblica evidenza lungo la Provinciale ponzanese».

Iacopini ha anche rimarcato la mancanza di un piano d’ambito provinciale, «mai effettuato dall’Ata4, peraltro assente o non costituita e volutamente non operante da parte della Provincia di Fermo». I ponzanesi sanno di dover produrre meno rifiuti possibile – ragiona il sindaco – e vengono presi a esempio per la raccolta differenziata, ma «come risposta hanno avuto un ampliamento della discarica e un impianto di biodigestione di capacità equivalente al doppio della produzione di rifiuti di tutta la provincia».

Rimostranze che Iacopini porterà all’attenzione dei 28 sindaci ai quali chiederà di interdire il transito sui rispettivi territori dei mezzi che trasportano i rifiuti.

«Altre iniziative – chiosa il primo cittadino – sono in atto per poter essere almeno presi in considerazione, sia sulle richieste sia sulle possibilità di dare una svolta a un’infinità di problematiche connesse con il nostro ambiente, con la nostra salute e con il nostro bellissimo territorio e perché non si deturpi più un colle come quello di San Biagio. Anche Fermo deve decidere se rappresenta i suoi cittadini o la sua partecipata Asite».

redazione@laprovinciadifermo.com

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram