Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Petritoli, un milione di euro per la scuola che fa rete. Pezzani: sostenibilità e sicurezza per tanti comuni

14 Settembre 2020

PETRITOLI – Quattro sindaci schierati mentre il primo cittadino di Petritoli taglia il nastro che riapre dopo tre anni di lavori la scuola Filippo Mannocchi Tornabuoni. “Questo non è solo l’edificio di Petritoli, ma di tutti noi” commenta Tano Massucci, sindaco di Monte Vidon Combatte che fuori dai cancelli ammira il nuovo edificio con i colleghi di Ponzano, Monte Rinaldo e Monte Giberto.

Questa è la valle dell’Aso, un connubio di campanili che sa fare poi squadra, ritrovandosi una volta in una piazza, una volta in un’altra. E proprio al progetto ‘6mila campanili’ deve dire grazie la città dei matrimoni, perché ha garantito il primo fondamentale finanziamento da 1milione di euro per la messa a norma antisismica, l’efficientamento energetico e la sostituzione degli infissi.

“Ma noi volevamo di più. e così abbiamo modificato più volte il progetto, trovando nuove risorse anche comunali, e siamo riusciti a cambiare anche l’impianto termico, creando tre compartimenti in modo da evitare sprechi, a sistemare anche il piazzale esterno” spiega Luca Pezzani.

Emozionato il sindaco, come tutti i genitori che sono rimasti fuori dalla scuola in attesa di sentire le parole del primo cittadino. Che ha voluto far uscire diligentemente tutti gli alunni dalle rinnovate classi per salutarli. I ragazzi, tutti in mascherina, “dai prossimi giorni distribuiremo quelle chirurgiche che sono arrivate sabato dal commissario Arcuri” spiega la dirigente Livia Tammaro, sapevano cosa fare, come muoversi, dove posizionarsi. Preparazione impeccabile, come ha funzionato bene il servizio scuolabus, che ha un percorso agevolato di ingresso. Poi, una volta dentro, segni per terra per delimitare lo spazio del banco e un 'benveuti' colorato sulle porte delle classi abbinato ai cartelli sulle procedure anti Covid.

“L’obiettivo in prospettiva – ribadiscono i sindaci dei comuni vicini, da Monte Vidon a Montottone, da Monte Rinaldo a Ponzano fino a Monte Giberto e Ortezzano – è quello di utilizzare l meglio anche i trasporti scolastici, rendendoli davvero di rete. Intanto, però, stiamo superando le barriere capendo che non ovunque ci può essere una scuola, ma che la scuola deve essere funzionale, sicura e bella”. Come quella di Petritoli.

Al fianco di Pezzani il baby sindaco e i suoi compagni di viaggio in Amministrazione, il vice Marco Vesprini, gli assessori Silvio Tomassini e l’assessore Gabriele Sabbatini, oltre all’ex sindaco Luca Tomassini e all’assessore Totò, che seguì in prima persona il progetto che ha poi richiesto tre anni. Dal 2017, a ottobre ha aperto il cantiere, le Elementari trasferite a Valmir e le Medie nella scuola materna, che da oggi torna alla sua normalità coni più piccoli.

Progetto scuola non è solo il nuovo plesso, ma anche la ristrutturazione dell’edificio che ora è a disposizione della città. La Materna, che era stata divisa per togliere promiscuità tra piccoli e alunni delle medie, ora riprende la normalità, con alcuni muri di cartongesso che rimangono perché funzionali e altri eliminati per aumentare gli spazi” prosegue Pezzani.

Che con orgoglio guarda al milione e 350mila euro speso, di cui il 75% con contributi a fondo perduto. “Una scuola più bella, sicura e sostenibile con vetri antiriflesso, ma se necessario le tende le mettiamo” ribadisce dopo aver visto qualche maestra lottare al piano terra con il sole diretto. “Ma ora fatemi essere felice, fiero. Tre gare d’appalto, fermi e ripartenze, lavori lunghi e complessi. Se fosse stato un unico progetto che racchiudeva tutto, sarebbe stato più semplice. E invece, con i continui miglioramenti, il lavoro e la burocrazia sono aumentate”.

La preside incassa. Lei guida un Isc con 609 alunni e tanti docenti che per l’80% hanno effettuato i test sierologici risultando tutti negativi. “Questo 14 settembre resterà per sempre nella nostra memoria. È il giorno in cui i ragazzi ritrovano il compagno di banco, quello in cui i genitori affidano di nuovo i lori figli a oi per la formazione, quello della normalità di cui tanto abbiamo bisogno” conclude la Tammaro prima di entrare a scuola, tre piani di efficienza e pulizia.

Raffaele Vitali

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram