Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Partorire al tempo del Covid. La pediatra: "Le mamme positive possono allattare. E col tampone entrano anche i padri"

12 Gennaio 2021

CIVITANOVA MARCHE - Partorire ai tempi del Covid. Emozioni e ansie che
si fanno tutt’uno. Che diventano paure se la futura mamma è positiva.
Paure che rischiano di rovinare quei momenti indimenticabili. Che si
fanno ancora più insormontabili se affrontate da sole, lontane
dall’affetto di compagni e famigliari. Posso allattare il piccolo al
seno o rischio di contagiarlo?, si chiedono le neomamme in preda al
panico. Ma l’istinto di proteggere il nuovo arrivato può fare più male
che bene. Ne sanno qualcosa al Centro per le gravidanze Covid positive
di Civitanova Marche, dove le mamme vengono assistite da un’equipe di
psicologhe, per affrontare al meglio i primi giorni dopo il parto.
«Chi ha a che fare con mamme e bambini ha già sperimentato quella che
è la fragilità della fascia di età e della donna, ma con la pandemia
troviamo una debolezza psicologica maggiore», spiega Enrica Fabbrizi,
primaria di Pediatria dell'ospedale di Civitanova e membro della
Società italiana di pediatria delle Marche. «All’inizio della pandemia
– prosegue Fabbrizi –, le future mamme positive non sapevano dove
partorire e le neomamme avevano paura di infettare il proprio bambino,
toccandolo o allattandolo. Ora sappiamo che dobbiamo promuovere
l'allattamento al seno ed evitare in tutti i modi la separazione alla
nascita del neonato dalla mamma Covid positiva. Sappiamo che il
sostegno psicologico deve essere capillare e attento a sostenere
queste mamme che sono molto spaventate e rischiano di lasciarsi andare
e di non allattare il proprio bambino». La tecnologia può dare una
mano, con «sistemi di teleconsulto e telemedicina, per garantire alle
madri informazioni corrette». Non solo. Perché, anche in tempo di
Covid, le donne – positive e no – non dovranno più per forza partorire
da sole. «La vicinanza dei genitori al neonato – informa la primaria –
ha un ruolo di capacità curante. Se il papà fa il tampone, può entrare
in sala parto, assistendo la donna in questa fase delicata della
vita».

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram