Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Palazzine, parcheggi, un albergo e tanto verde: Calcinaro ridisegna Lido di Fermo

26 Novembre 2019

di Raffaele Vitali

FERMO – Il ritorno del consiglio comunale a palazzo dei Priori dopo tre anni di assenza sarà segnato da una variante attesa dall’era Di Ruscio. Tecnicamente è l’Apr 38, in pratica è il cambiamento radicale di Lido di Fermo, nella sua zona verso sud.

“Via Giovanni da Verrazzano non la riconoscerete più” ribadiscono all’unisono il sindaco Paolo Calcinaro e gli assessori Nunzi e Ciarrocchi. Il motivo è semplice: una variante a più step, che darà modo di cambiare subito qualcosa e in futuro tutta l’area oggi occupata dai campi di girasole. Si parla dell’Apr 38 che dai tempi di Saturnino Di Ruscio gira per gli uffici. “Abbiamo deciso di spezzettarla in tre fasi d’attuazione” precisa il sindaco.

Il punto nodale è il riconoscimento al privato dell’area sosta camper Onda verde, “con piccole volumetrie di servizio”, ma non solo. Perché a quell’area è legata a doppio mandato lo spazio che inizia davanti alla chiesa di Lido e prosegue per oltre un ettaro: un’area totalmente privata con una sola fascia pubblica di passaggio per le auto che viene ceduta al Comune. “Un’area che d’estate usavamo come parcheggio grazie a specifiche convenzioni, ma che poi diventava inutilizzabile con le prime piogge. Visto che senza opere di urbanizzazione, priva di sotto servizi si allagava e diventava un pantano” aggiunge Ciarrocchi.

Da qui l’accordo col privato: “Cessione immediata di tutta la fascia usata a parcheggio, circa un ettaro e mezzo con cui diaamo a residenti e turisti di usufruire almelgio della nostra costa”. Questo a fronte del potenziamento dell’area camper che ha così la possibilità di diventare campeggio potendo realizzare strutture per servizi (T3). “Ma non è solo questo, il privato consegna la fascia ampia di parcheggi e al contempo realizzerà la prima parte, di fronte alla chiesa: sotto servizi, illuminazione e asfaltature”.

“La grande novità - aggiunge il sindaco – è che avremo la suddivisione in lotti che permette un immediato vantaggio per Lido di Fermo”. Il Comune, ottenuta l’area, è poi pronto ad anticipare i restanti lavori che saranno poi coperti con la monetizzazione ‘a rimborso’ del privato legati agli altri due sub comparti.

La cartina a colori rende tutto più semplice da capire. Il giallo fa parte dell’area sosta camper e verrà realizzata subito dai Catasta, proprietari dell’area. Il rosa, con la zona del parcheggio su cui il Comune interverrà subito perché di fronte alla scuola, e l’azzurro fanno parte degli altri due lotti. Indicativamente il primo blocco di lavori dovrebbe trovare compimento entro il 2020: “La variante deve fare due passaggi a sei mesi di distanza, poi c’è la firma della convenzione e l’avvio dei lavori” aggiunge il sindaco che ringrazia gli uffici.

“Un lavoro che ci ha impegnato per due anni. Abbiamo cambiato il modo di intervenire su area progetto di grandi dimensioni. I privati non possono più accollarsi immediatamente l’attuazione del piano. E allora abbiamo ragionato sula suddivisione in sub comparti e lo scorporo in tre possibili convenzioni diverse a garanzia delle quali c’è una cessione immediata all’amministrazione comunale. Cessione che poi va compensata ogni volta dalla nuova progettazione”.

Entrando poi nel merito delle due parti principali della variante, si parla di cubature. Importanti, ma tutte già definite da tempo: "Non abbiamo dato un metro in più da quanto previsto dalla variante originaria. Abbiamo solo deciso di abbinare lavori e opere in più parti. E ovviamente c'è la possiblità da parte dell'attuale proprietario di cedere i due diversi comparti, che possono poi partire ognuna a prescindere dall'altra”.  

Nella zona azzurra a fronte di quattro lotti edificabili (palazzine alte al massimo dieci metri da 2400 metri cubi, 3190 metri cubi, 1733 metri cubi, 1300 metri cubi) il privato realizzerà altri parcheggi, la parte sportiva, ovvero un campo da calcio in mezzo al parco, metà piazza con verde, il nuovo sagrato della chiesa e un percorso carrabile e ciclabile di fronte alla scuola.

Nello spazio rosa sono inseriti altri 4 lotti edificabili da 2100 m3 e uno da 2400, e un albergo (t1) da 3500 metri cubi, alto massimo 12 metri. A fronte di questo l’altra parte del parco attorno alla piazza e una palestra per la scuola. “Tre comparti indipendenti, autonomi per una zona in cui oggi non c’è nulla” ribadisce Nunzi.

Il piano per Lido di Fermo

“Io guardo all’immediato, penso al parcheggio realizzato da loro e quello che faremo noi per la scuola. Da anni si conoscevano gli spazi possibili per turistico e residenziale, noi abbiamo deciso il dove realizzarlo” ribadisce Calcinaro che ricorda come subito verrà realizzato anche un sottopasso ciclo pedonale dove oggi c’è un passaggio simile a uno scolo vicino all’area camper.

L’ultima rassicurazione dà Nunzi ricordando che c’è anche una polizza assicurativa siglata con il privato che garantisce che entro 5 anni saranno realizzate le opere compensative come la fascia ciclopedonale con piate, per cui c’è già un progetto esecutivo, il sottopasso ciclopedonale e un ponte carrabile sul fosso.

Facendo due conti, si parla di 100mila euro di opere immediate a carico del privato e di due milione di euro per quelle legate agli altri due lotti, rosa e azzurro. “Se siamo qui oggi è perché la riqualificazione avviata in precedenza su Lido ha reso la zona più appetibile. Ringrazio il privato per la disponibilità, è la riprova che si può lavorare bene insieme quando si vuole perseguire l’interesse pubblico” concludono i tre amministratori che al termine dell’operazione avranno dato al ‘neonato’ quartiere anche una viabilità funzionale, oggi limitata a una strada non asfaltata lungo la ferrovia.

@raffaelevitali

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram