Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Ospedale in ginocchio, Interlenghi alza la voce: "Sindaco, cosa stai facendo? Nulla". Calcinaro ai fermani: "Serve responsabilità"

11 Gennaio 2021

FERMO – Il sunto delle parole di Renzo Interlenghi, ex candidato sindaco e oggi leader della minoranza in consiglio comunale a Fermo, potrebbe essere questo: sveglia. Un messaggio indirizzato alla politica, in particolar modo al Comune capoluogo e a chi lo guida.

“Si sta verificando, purtroppo, quanto da me sostenuto qualche mese fa in merito alla assoluta inadeguatezza del nostro ospedale a far fronte, da solo e quale unico ospedale della Provincia, alle ondate pandemiche” esordisce Interlenghi, preoccupato da due questioni: “Gli accorpamenti di reparto e la gravissima situazione in cui versa la Casa di Riposo Sassatelli”.

Di fronte a tutto questo, si chiede Interlenghi, “l’assemblea dei sindaci cosa sta facendo? Il Sindaco di Fermo e i suoi collaboratori, oltre che lamentarsi per i servizi televisivi, cosa stanno facendo? Niente”.

Paolo Calcinaro ieri sera ha dato comunicazione della situazione ai fermani via social e ha chiesto responsabilità: “Seguo con attenzione quello che sta accadendo. Speriamo che la situazione, che limita purtroppo alcune attività parimenti importanti, sia rapida da risolvere o comunque migliorare. Ognuno di noi può fare la propria parte attenendosi alle regole che ormai dovremmo conoscere a memoria mentre noto che il nostro personale ospedaliero sta in queste ore unanimemente procedendo alla vaccinazione che in circa tre settimane dovrebbe preservarlo”.

Per questo il consigliere chiede l’immediata convocazione della commissione Sanità: “Hanno imposto, quale Presidente, il consigliere Lucci. Avevamo chiesto una maggiore collegialità e, soprattutto, che la gestione di questa delicatissima commissione fosse attribuita alla minoranza ma così non è stato. Abbiamo chiesto da dieci giorni informazioni sul Sassatelli e sul focolaio nelal scuola di Montone, nessuna risposta ma solo l’annuncio di una riunione mai convocata. Di fronte a questa inefficienza, chiediamo le dimissioni di Lucci e l’immediata convocazione della Commissione”.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram