Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

"Nella, in te dignità e fierezza". L'ultimo saluto di Fermo alla sindaca Brambatti

14 Novembre 2020

FERMO - Chi c’era ricorderà diversi momenti del funerale di Nella Brambatti. Una cerimonia sobria, laica, semplice, giusta per la sindaca delle poche parole. Che poi, in realtà, di parole ne ha spese tante nella sua vita, prima dietro una cattedra, poi dai banchi del consiglio comunale di Fermo.

Una cerimonia adatta a una donna che negli ultimi anni della sua vita alla domanda ‘come stai?’ rispondeva sempre ‘dignitosamente bene’. E dignità è proprio la parola che ha rotto il silenzio dentro il cimitero di Fermo. A usarla è stata la dottoressa Zechini, ex assessore e amica. Dignità, l’ha ripetuta tante volte insieme a fierezza.

Non è stato organizzato il saluto e infatti in pochi hanno avuto la forza di prendere la parola, nonostante fossero tanti i politici presenti, di ogni età. Non era facile fermarsi davanti a quella bara, di fronte allo sguardo fisso di Italo Sgrosso, l’amore di Nella. Che immobile osservava la foto appoggiata sopra, tra i fiori, quasi che stessero ancora parlando.

Era atteso Ettore Fedeli, altro ex sindaco che con la Brambatti ha condiviso momenti di lavoro e di intimità, avendo celebrato il matrimonio tra Nella e Italo. "Grazie per il tempo, per la passione, per le capacità che hai donato al comune” ha ribadito.

E grazie, insieme a dignità, è l’altra parola che ha accompagnato la cerimonia. Un lampo rosso ha accompagnato Sonia Capeci, che con il pugno alzato ha deposto un garofano sulla bara e poi Gaia Capponi, con la voce strozzata dalle lacrime leggendo un passo del 'buio oltre la siepe'.

Coraggioso l’intervento del vicesindaco Mauro Torresi, non era facile per lui visto il passato della Brambatti con diversi componenti della attuale maggioranza e minoranza. Ma Torresi è stato semplice, diretto e sincero: “Ti ho conosciuto solo come sindaca, mi hai trattato come un consigliere di Fermo, non dell’opposizione. Mi hai fatto sentire importante, forse potevo essere più presente nella tua vita. ma con me porterò l’immagine delle tue nipoti, che ieri sera ti accarezzavano. Questo mi ha detto molto di te”.

Finisce così, con le parole del presidente del Ponte, a cui la famiglia ha destinato le offerte. Non una scelta a caso: “Cosa vi serve? Questa la sua frase ogni volta che ci chiamava. Credetemi, non è comune questo, perché è andare oltre il dono, è rispondere a una necessità. Per cui, grazie Nella. Ci mancherai”. E il corteo riparte, la attende il cimitero di Monte Urano.

r.vit.

leggi ADDIO NELLA, la sindaca dai principi ferrei se ne va in silenzio

leggi L'ADDIO DELLA POLITICA all'ex sindaca

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram