Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Mercoledì in erba: primo sole, ecco come preparare la pelle

11 Maggio 2022

*Questo è il momento di preparare la pelle al sole, sia dentro che fuori! Vediamo quali sono le buone abitudini, tutte la naturale per avere una tintarella dorata e duratura, senza danni per la nostra pelle.

Partiamo dall'esterno: la prima cosa da fare, e da ripetere almeno ogni 20 giorni durante tutto il periodo dell'esposizione al sole, è uno scrub per far sì che la pelle rimanga sempre pulita e traspirante ed evitare di desquamarsi.

Chiariamo subito che lo scrub non manda via l'abbronzatura, ma solo le cellule morte, che al contrario la ostacolano. Scegliete sempre uno scrub naturale a base di sale o zucchero come agenti esfolianti, e oli vegetali (mandorla, oliva, iperico) per nutrire i tessuti.

Per quanto riguarda l'esposizione, anche in questi giorni quando i raggi UV, al contrario di quanto si pensi, hanno la stessa potenza dei mesi estivi, sono sempre le stesse: esposizione graduale, una protezione adeguata al proprio fototipo e ultima, ma di primaria importanza, una buona prevenzione per preparare la pelle e scongiurare arrossamenti ed eritemi solari, perché l'abbronzatura si prepara anche dall'interno, vediamo come:

il primo passo si fa a tavola, scegliendo i cibi amici della pelle, come frutta e verdura fresca ricca di antiossidanti, carotenoidi, licopene, vitamina A e C, quindi riempite il carrello della spesa di albicocche, pesche, pomodori, zucca, spinaci, insalate e soprattutto le immancabili carote, da mangiare crude o centrifugate, ricchissime di beta carotene, precursore della vitamina A, importantissima per la struttura della pelle e anche per il benessere di tutto il sistema visivo.

Dove l’alimentazione non arriva, possiamo assumere, prima di esporci al sole, integratori alimentari a base di beta carotene, utili per stimolare la produzione di melanina, la nostra naturale difesa contro i raggi UV, precisando però che questi non vanno a sostituire le creme solari.

I più comuni ed efficaci che si trovano in commercio sono sotto forma di perle contenenti proprio olio di carota, ottenuto grazie alla macerazione delle carote comuni in un olio vegetale. Questo può essere potenziato con vitamine e licopene, altra sostanza appartenente alla grande famiglia dei carotenoidi, un potente antiossidante responsabile del colore rosso del pomodoro.

Ora che sapete come proteggervi al meglio dai possibili danni del sole potete godere di tutti i suoi benefici, perché il sole stimola la produzione di vitamina D, fondamentale per il benessere delle ossa e soprattutto ha effetti positivi sull’umore.

*Chiara Fermani, titolare dell'erboristeria Il Filo d'Erba, Magliano di Tenna

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram