Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Marche belle e sicure: un nuovo sito per raccontarle nel mondo. "Soldi sul conto ai marchigiani che scelgono di fare qui le vacanze"

19 Maggio 2020

FERMO – Un passo avanti per il turismo, nell’anno che doveva essere stellare dopo la scelta della Lonely Planet di inserire le Marche tra le migliori regioni del mondo da visitare. “Abbiamo deciso di cambiare completamente il nostro turismo dedicato al turismo per renderlo più fruibile e appetibile” spiega l’assessore regionale Moreno Pieroni, che il logo della guida mondiale l’ha voluto ben esposto in ogni pagina del sito tradotto in cinque lingue: Italiano, francese, tedesco, inglese e russo

C’è tutto: cultura, paesaggi, cucina come spiega il dirigente settore Turismo, Raimondo Orsetti: “Il nuovo portale era in cantiere, ma l’emergenza ci ha fatto accelerare in modo da riposizionare l’offerta turistica regionale a livello dei competitor nazionali e internazionali. L’online è la nuova frontiera della promozione turistica. Per il turista attento il nuovo portare sarà uno strumento valido per destreggiarsi tra le tante offerte. Oltre a questo faremo campagne su media locali, nazionali e speriamo internazionali che sarebbero stati il nostro target del 2020”. È fiducioso il dirigente: “Abbiamo superato l’emergenza sisma ce la faremo anche con il Covid”.

I CLUSTER

Nel dettaglio. I contenuti partono dai punti di interesse per poi diventare parte dei singoli cluster. “Li abbiamo poi collegati per scegliere i diversi itinerari, con l’obiettivo di fornire l’informazione al turista di valutare singolarmente i punti che vuole visitare” spiega la dirigente del servizio Informatico, Serena Carotta. Sono 17 i cluster: alcuni nuovi, come quello per il turismo scolastico e quello dedicato all’offerta family. “Nuovo è quello dedicato al Scienza e tecnica, che unisce musei e luoghi legati alle scoperte. Ogni cluster è navigabile e ha delle sottosezioni. Prendiamo marche i Blu dove troviamo le spiagge di sabbia, quelle rocciose, quelle dog friendly, quelle consigliate dai pediatri, ma anche i musei del mare” aggiunge Claudia Lanari.

Un sito che si usa al meglio anche sul mobile. “Sul sito si trovano gli itinerari passando pe runa mappa interattiva. Zoomando sulla mappa emergono tutti i luoghi principali dal punto di vista turistico, con risposte puntuali su ogni spazio” aggiunge Valentino Torbidoni. La parte legata alle professioni del turismo viene ospitata in una sezione dedicata, il sito turismo.marche.it è invece dedicato al turista.

I FONDI

Il presidente Luca Ceriscioli per una volta, dopo settimane, non parla di sanità: “Il turismo per noi è un settore sensibile. Abbiamo investito sulla rete banda larga e sul wi-fi. E chi si collegherà avrà come primo contenuto avrà il nostro sito. I nostri messaggi di ‘siamo pronti per i turisti’ girano già in Italia. un messaggio anomalo visto che ancora non ci si può muovere ma è far capire che siamo pronti. Una parte dei 200milioni stanziati per il rilancio li daremo alle imprese turistiche. Un segno di vicinanza entro fine mese. Abbiamo chiesto ai capigruppo un Consiglio straordinario per la legge che permetterà l’uso dei fondi per il 28 maggio e contiamo di uscire coni decreti per il primo di giugno e pagare entro la fine di giugno”. Ma non solo: “Presto faremo ripartire la macchina per i voli dopo aver salvato l’aeroporto vogliamo farlo lavorare come non mai”. La regione non sosterrà più i debiti di Aerdorica, ma la crescita dei voli verso il territorio. “Abbiamo previsto risorse e siamo fiduciosi sull’aumento dei voli nonostante il periodo difficile anche per le compagnie internazionali”.

MARCHE SICURE

 “Abbiamo mandato un messaggio ai turisti italiani. Noi ci proiettiamo al futuro, avendo un RT 0,17, mandando questo messaggio positivo”. Ogni regione sta chiedendo di impegnare risorse in favore di chi vuole muoversi: “Siamo consapevoli – riprende Pieroni – che servono politiche espansive per valorizzare i territori. Noi non lasceremo nessuno indietro, abbiamo previsto anche risorse per il cratere”.

Destagionalizzare questa volta non sarà facile, nonostante l’impegno degli ultimi anni della Regione ad esempio nel mondo della vacanza outdoor in bicicletta: “Siamo convinti che creare momenti fuori dei mesi estivi sia una chiave di successo. Quest’anno, ancora di più, abbiamo deciso di no togliere i fondi previsti a Raffaello, rimarranno i pedi e saranno usati per la posticipazione di questi appuntamenti nel periodo tardo autunnale e inizio 2021”.

BONUS VACANZE

Dubbi sul bonus vacanze nazionale per Pieroni e Ceriscioli: “Abbiamo chiesto delle migliorie. È fondamentale. Non ci nascondiamo che è articolato e complesso, non dà l’impulso sperato. Non basta solo la somma, perché se poi chiediamo all’albergo di fare da banca qualcosa non funziona. Deve essere un vero bonus, meglio farlo arrivare via Iban in modo che arrivasse il bonus sul conto di chi paga il primo giorno di vacanza”.

L’assessore punta anche sugli stessi marchigiani: “In questo progetto che stiamo definendo nei dettagli metteremo una misura dedicata alla mobilità tra provincia e provincia, per almeno tre notti, dove daremo contributi diretti direttamente sull’Iban di chi prenota. In questo modo incentiveremo il riappropriarsi delle bellezze della propria regione”.

Raffaele Vitali

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram